Avastin: il comunicato Associazione Italiana Medici Oculisti

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 17 ottobre 2012

Gentile Collega Medico Oculista,

riteniamo che, a tutela dei diritti del malato, occorre la garanzia di avere sempre i trattamenti più sicuri ed efficaci per i nostri pazienti. Per quanto riguarda le terapie con farmaci anti-VEGF (riassunto studi CATT e IVAN), l'AIMO ritiene di adeguarsi alle attuali disposizioni vigenti.

Appare però quanto mai opportuno e necessario correggere prima possibile le evidenti criticità della recente normativa AIFA che pone seri problemi di intrattabilità di alcuni casi rimasti orfani di tale terapia (pazienti con visus inferiore ai 2/10, casi bilaterali, maculopatie essudative non correlate all'età e glaucoma neovascolare).

Riteniamo quindi auspicabile il raggiungimento in tempi brevi, da parte di chi ci governa, di soluzioni per rendere le terapie anti-VEGF fruibili da tutti e sostenibili dal Sistema Sanitario Nazionale e, a cascata, dai vari Sistemi Sanitari Regionali.

L'AIMO è pronta a promuovere iniziative etiche e morali di sensibilizzazione, sempre nel pieno rispetto della legalità, volte quantomeno a tamponare l'attuale situazione di emergenza

Ti salutiamo cordialmente.

Fonte:
Newsletter del Consiglio Direttivo AIMO
18 ottobre 2012
www.oculistiaimo.it

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche aimo 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati