Perché piangiamo? Le lacrime cosa sono?

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 20 luglio 2015Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2015

Non entro in merito ad una signora di 61 anni che riesce a far piangere una bambina di 13, ma perché piangiamo e cosa sono le lacrime?

Piangiamo perché' viviamo una emozione così forte che il nostro cervello non capisce piu' nulla, tutto va in tilt e lacrimiamo cosi tanto da piangere.

Ma lacrimiamo solo quando siamo tristi?

No, abbiamo sempre una produzione continua di lacrime per mantenere gli  occhi puliti, sani e avere sempre una visione nitida e perfetta.

Le lacrime hanno una composizione simile all'acqua salata del mare, ma vi sono altri componenti in equilibrio perfetto che mantengono gli  occhi umidi, belli, e sani.

Ogni volta che noi apriamo e chiudiamo i nostri occhi uno strato sottile di lacrime si distribuisce ima maniera omogenea su tutta la cornea.

Questo strato chiamato film lacrimale forma un rivestimento protettivo, lubrificando gli occhi, lavandoli e portando via eventuali corpi estranei che potrebbero far danni o rendere la visione annebbiata.

Il film lacrimale e' una emulsione formata da tre componenti principali:

  1. La maggior parte del film lacrimale è costituito da acqua e viene prodotto dalla ghiandola lacrimale principale posizionata nella parte supero-esterna di ciascun occhio: l'umor acqueo fornisce tutta l'idratazione di cui hanno bisogno i nostri occhi.
  2. La sola parte acquosa evaporerebbe rapidamente dall'occhio, ma per fortuna lo strato più esterno del film lacrimale e' costituito da lipidi. I lipidi (grassi) sono secreti da ghiandole lacrimali accessorie situate lungo i bordi delle palpebre: hanno molte funzioni tra le quali quella di conservare l'umor acqueo impedendo che evapori troppo rapidamente.
  3. Infine, sotto la componente acquosa si trova uno strato di proteine denominate mucine , queste sono prodotte da cellule situate sulle palpebre e sulla superficie della congiuntiva, le mucine rivestono l'occhio consentendo alla lacrima di "aderire" alla cornea proteggendola.

Tutti e tre questi strati sono necessari per la formazione di un film lacrimale di ottima qualita' cosi abbiamo occhi sani, e belli.

Se uno degli strati si depaupera, il film lacrimale non sarà più una perfetta emulsione in grado di proteggere i nostri occhi procurando fastidio, dolore, sensazione di corpo estraneo, e l'occhio sara' sempre rosso (red eye).

 

https://it.wikipedia.org/wiki/Angela_Merkel

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

3 commenti

#3
Dr. Luigi Marino
Dr. Luigi Marino

Cause dell'Occhio Secco
L'Occhio Secco può essere causato da una serie di fattori, comprendenti le condizioni di carattere ambientale, alcune categorie di farmaci e patologie preesistenti. Due tra le cause maggiormente comuni dell'occhio secco sono rappresentate dall'invecchiamento e dalle variazioni ormonali; motivo per cui, le donne In gravidanza o in stato di in menopausa rappresentano il gruppo più comune di soggetti che soffrono di occhio secco. Poiché l'occhio secco può essere confuso con allergie e con altre condizioni oculari, è importante porre una diagnosi corretta. Se lei ritiene di essere affetto da occhio secco, si rechi dal suo oculista.

In realtà, con l'espressione "occhio secco", si descrive una serie di malattie e condizioni differenti in grado di causare la formazione di piccole aree asciutte (dry spots) dovute ad una lubrificazione insufficiente della superficie oculare. Ciò può rendere in alcuni casi difficoltoso diagnosticare la causa di un caso particolare di occhio secco.

Inoltre, l'occhio secco può essere facilmente confuso con condizioni di altro tipo, comprese infezioni e allergie oculari. Al fine di giungere a una diagnosi corretta del suo problema e impostare un trattamento adeguato, la cosa migliore è consultare il proprio oculista.

Tra le cause comuni dell'occhio secco rientrano:

Invecchiamento
Variazioni ormonali, inclusa la menopausa e la gravidanza
Fattori ambientali
Malattia autoimmune, inclusa la sindrome di Sjögren
Alcune categorie di farmaci
Uso di lenti a contatto
LASIK e interventi di chirurgia refrattiva di altro tipo
Ammiccamento (Battito delle palpebre) ridotto
Patologie generali di altro tipo
Spesso, l'occhio secco è dovuto ad una combinazione di più cause.

INVECCHIAMENTO
Man mano che si invecchia, il corpo subisce delle trasformazioni; cosi anche il contenuto delle proprie lacrime. Spesso i suoi occhi iniziano a produrre lacrime con un minore contenuto di olio naturale. Le lacrime contengono olio (o lipidi) per evitare che evaporino troppo velocemente. Un quantitativo di lipidi ridotto può causare una condizione di squilibrio nelle lacrime, conducendo all'occhio secco.

VARIAZIONI ORMONALI, INCLUSA LA MENOPAUSA
Alcuni ormoni aiutano a stimolare la produzione di lacrime. Pertanto le variazioni nei livelli di ormoni possono ridurre la produzione di lacrime naturali. Sebbene sia risaputo che la gravidanza e le mestruazioni influiscono sulla produzione di lacrime, ciò è particolarmente vero quando si entra in menopausa; questo spiega come mai le donne anziane siano generalmente più portate a sviluppare l'occhio secco.

FATTORI AMBIENTALI
In caso di assenza di umidità e aumento delle temperature le lacrime possono evaporare più rapidamente di quanto riescano a formarsi. Condizioni climatiche di caldo, secco e condizionamento dell'aria in un ambiente chiuso asciutto possono contribuire alla formazione dell'occhio secco.

Altri fattori in grado di influire sulla secchezza sono il sole, il vento, la polvere, il fumo, e le altitudini elevate.

MALATTIE AUTOIMMUNI, INCLUSA LA SINDROME DI SJÖGREN
Esistono più di 80 tipi di malattie autoimmuni, inclusi ipotiroidismo e ipertiroidismo, artrite reumatoide, lupus, sclerosi multipla (MS) e Sindrome di Sjögren. Molte di queste condizioni possono avere degli effetti sulle cellule e sulle ghiandole necessarie alla produzione delle lacrime. La Sindrome di Sjögren in particolare, causa l'infiammazione della ghiandola lacrimale che è la struttura responsabile della produzione delle lacrime, riducendo la produzione dello strato acquoso della lacrima.

FARMACI
Si ritiene che vi sia una serie di farmaci che possono causare l'occhio secco, tra cui:

Antidepressivi
Antistaminici da banco
Decongestionanti nasali
Sedativi
Contraccetivi orali
Beta-bloccanti
Diuretici
Se ritiene di soffrire dell'occhio secco, comunichi al suo oculista i farmaci che eventualmente sta assumendo.

USO DI LENTI A CONTATTO
Le lenti a contatto, galleggiando sul film lacrimale che riveste la cornea, assorbono una grande quantità di lacrime presenti nell'occhio. Ciò può contribuire alla formazione dell'occhio secco, in particolare quando associato ad altri fattori, come l'invecchiamento o un ambiente secco.

Se porta lenti a contatto e ritiene di soffrire di occhio secco, si rivolga al suo oculista. I progressi tecnologici nella produzione dei materiali "gas-permeabili" costituenti la lente e nella produzione di soluzioni per lenti a contatto in grado di aumentare la sensazione di benessere possono aiutare a migliorare i sintomi.

LASIK E ALTRI INTERVENTI DI CHIRURGIA REFRATTIVA
Alcune persone che sono state sottoposte a LASIK o a interventi di chirurgia refrattiva di altro tipo hanno dichiarato di aver avvertito i sintomi dell'occhio secco nelle settimane successive all'intervento chirurgico. Fortunatamente, i sintomi spariscono o si riducono grandemente generalmente dopo alcuni mesi.

AMMICCAMENTO RIDOTTO
Quando batte le palpebre, i suoi occhi si rivestono di un nuovo strato di lacrime. Normalmente, lei batte le palpebre con una frequenza di circa 5 o 6 volte al minuto. Tuttavia, se impegnati in un un'attività che richiede la concentrazione della visione – leggere, scrivere, guidare, utilizzare il computer, guardare la TV, ecc. – si tende a battere le palpebre con una frequenza minore, in alcuni casi fino ad un battito al minuto. Quale risultato, le sue lacrime tendono ad evaporare senza essere sostituite dando così luogo all'occhio secco.

CONDIZIONI DI SALUTE DI ALTRO TIPO
In alcuni casi, l'occhio secco può essere il risultato di condizioni oculari o cutanee di altro tipo, inclusa rosacea, congiuntivite (occhio rosso), herpes zoster, mancanza di vitamina A, o blefarite (infiammazione delle palpebre). Traumi precedenti agli occhi o al viso, incluse ustioni e radiazioni, possono inoltre contribuire alla formazione dell'occhio secco.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche piangere 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test