Metagenomica in oftalmologia

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 26 giugno 2019

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

La metagenomica è una nuova metodologia di sequenziamento del DNA ad alto rendimento, in grado di fornire profili tassonomici e funzionali di comunità microbiche senza la necessità di coltivare microbi in laboratorio.

La metagenomica apre a un approccio "senza ipotesi", fornendo importanti dettagli per la ricerca futura e il trattamento delle malattie oculari in oftalmologia, come le infezioni oculari e le patologie della superficie oculare.

Il microbioma della superficie oculare è da sempre poco studiato, rispetto ad altri ambienti del Corpo Umano: il progetto Human Microbiome ha studiato cinque aree differento principali del corpo:

  • la pelle,
  • il tratto gastrointestinale,
  • il tratto urogenitale,
  • la mucosa orale e
  • la mucosa nasale

- un'area recente di studio e ricerca si concentra oggi sull'occhio e sul  microbiota  

 del sistema operativo.

Studi molto recenti hanno dimostrato che la superficie oculare ospita un numero enorme di microrganismi.

Sapevamo da tempo che la superficie oculare fosse colonizzata da comunità microbiche dominate da Firmicuti Gram-positivi, in particolare specie appartenenti allo Stafilococco, allo Streptococco, al Corynebacteriume al Propionibacterium.

Un lavoro di screening più recente del microbioma, utilizzando tecniche metagenomiche, ha esteso ulteriormente le conoscenze sulla diversità microbica.

 Il microbioma della Superficie Oculare sana è dominato da

  • Proteobacteria,  
  • Actinobacteria e
  • Firmicutes 

 

I germi più comuni trovati erano

  • Pseudomonas,
  • Propionibacterium,
  • Bradyrhizobium,
  • Corynebacterium,
  • Acinetobacter,
  • Brevundimonas, S
  • taphylococci,
  • Aquabacterium,
  • Sphingomonas,
  • Streptococcus,
  • Streptophyta e
  • Methylobacterium (figura 1).

 

 

Pie charts displaying the relative proportions of taxa at the phylum level and at the genus level in healthy eye microbiome
Figura 1
                             Figura 1

 

 

L'invasione microbica della Superficie oculare compromette la

chiarezza della cornea e crea infiammazioni come

  • cheratite,
  • endoftalmite e
  • tracoma.
  • Herpes simplex di tipo 1,
  • virus dell'epatite B e C

Lo studio del microbioma nella malattia dell'Occhio Secco ha un potenziale sicuro per migliorare la diagnosi, il trattamento di un amalattia che può anche portare alla cecità. la

Negli ultimi due decenni sono state condotte analisi metagenomiche su gran parte degli ambienti naturali, ad esempio

  • suoli,
  • picoplankton marini, s
  • orgenti termali, a
  • acque superficiali dei fiumi,
  • ghiaccio dei ghiacciai naturali
  • terreno desertico antartico
  • budella di ruminanti.

 

Ulteriori informazioni su:

https://bmjophth.bmj.com/content/4/1/e000248

 

 

 

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.