Jorge Lorenzo: un esempio da non seguire

Dr. Michele MilanoData pubblicazione: 13 luglio 2013

Il gran premio di motoGP di Assen è stato sfortunato per Jorge Lorenzo: in seguito ad una caduta ha riportato una frattura della clavicola. In genere questo tipo di fratture hanno una buona prognosi e vengono trattate incruentemente (tramite l'applicazione di un tutore). Solo in casi particolari si esegue la sintesi chirurgica. Ma per il campione la fretta di riprendere la competizione è tanta, per cui veniva sottoposto ad una sintesi con placche e viti. A distanza di 15 giorni (!) era quindi pronto per salire sulla sua moto.

E così ha fatto se non chè una nuova caduta, nelle prove del Gp del Sachsenring, ha provocato la rottura della placca applicata appena 15 giorni prima: nuovo intervento!

Questa volta, però, Jorge Lorenzo ha pensato bene di consentire alla natura di fare il suo regolare decorso: aspetterà i canonici 35 giorni necessari affinchè si formi un callo osseo valido a resistere alle sollecitazioni che il suo sport impone. 

 

Riferimenti: http://www.lastampa.it/2013/07/12/sport/motomondiale/2013/bradl-domina-le-libere-rossi-quinto-lorenzo-cade-sulla-spalla-gi-operata-PmIukoIqW4S3cVtOFdBByL/pagina.html

Autore

mmilano
Dr. Michele Milano Ortopedico, Chirurgo della mano

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 presso Messina.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Reggio-Calabria tesserino n° 3300.

2 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ortopedia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa