Scambio di coppia, tra moda e perversione soft.

Dr.ssa Valeria RandoneData pubblicazione: 14 settembre 2012

La vita sentimentale e sessuale delle coppie oggi, sembra non sopravvivere all’usura del quotidiano e del tempo e, le strategie anti-noia ed anti-tradimento sono tra le più svariate e fantasiose.
Il patto di esclusività e di amore eterno, sembra essere ormai in caduta libera ed oltre al crescente aumento di separazioni, divorzi e nuove unioni, un fenomeno che abita sia l’etere, che tante altre  realtà , è lo scambismo.
Tante coppie oggi, sono infatti sull’orlo di una crisi sia sentimentale, che erotica ed in alcuni casi lo scambismo, sembra rappresentare una strategia di evitamento delle difficoltà, celato dal concetto di gioco erotico e  da potente afrodisiaco.
Dalle case chiuse, dalla pornografia online, dalle escort, alla sessualità vissuta con i transessuali, lo scambismo sembra battere , per la frequenza ed intensità con cui il fenomeno dilaga, tutti gli altri luoghi della sessualità, tra perversioni, giochi e parafilie.
               Cosa cela questa modalità sessuale?
              Quale disagio, se di disagio si tratta, cerca di sanare?
              Perché le coppie, si prestano a questo gioco di ruoli?

Oggi, la libertà sessuale,  la promiscuità, la legalizzazione dei divieti, sembra avere aperto la strada ad una nuove forma di “tradimento codificato”: lo scambio di coppie.
I protagonisti dello scambismo, nella maggior parte dei casi, sono coppie giovani, che annoiate e  stanche della solita routine, si imbattono, prima online e poi nel reale , in incontri plurimi con coppie “altre” dalla loro.
Molti partners, per glissare sulla possibile gelosia post-coito, dicono che l’esperienza vissuta, rappresenta per loro un gioco, un divertimento, un diversivo alla sessualità ortodossa ed un po’ datata e diradata.
Parlano degli altri protagonisti degli incontri, come uomini e donne, senza identità, senza sentimento e, senza passionalità, dicono essere i loro “giocattoli”, da adoperare all’interno e per la loro coppia, con l’unico scopo di divertirsi, senza rischi di coinvolgimento alcuno.
In realtà, non sempre e non per tutti, il post-scambismo è dalla facile digestione ed elaborazione.
 Molti scrivono ai professionisti, per palesare confusione, efferata gelosia, paura di perdere la moglie o il marito, tra le focose e trasgressive braccia di pochi o di tanti, possibili rivali amorosi.
Il  “classico tradimento”, durante il quale  i partners in clandestinità, tramavano ed organizzavano incontri ad alta gradazione erotica ed emozionale, spesso amplificata proprio dalla dimensione di segretezza e dal patema d’animo ad essi correlata, sembra lasciare il posto allo scambismo, altra forma di “tradimento codificato”, con caratteristiche di “simmetria”, dove i partners di comune accordo decidono di tradirsi, ma mossi dal consenso e dalla lealtà reciproca.
Dai club privè, alle ville private agli hotel, i luoghi deputati allo scambismo sono in crescente aumento, tra la riservatezza, la segretezza ed il lusso, sono luoghi elegantemente arredati, che fungono da palcoscenico a questa nuova forma di sessualità.
 La rivista Panorama, nel suo inserto l’ “Italia dell’eros”, ha addirittura pubblicato una serie di indirizzi con sedi e nomi dei vari locali deputati al piacere dei sensi, per coppie annoiate o alla ricerca di emozioni a tinte forti.
   Una nuove tendenza coppie-corralata e crisi economica-correlata, è quella di unire lo scambismo al “pagamento”, anche se ammantato e camuffato dal concetto di “dono, regalo”, che non lo facesse sembrare prostituzione o peggio ancora una moglie in affitto!”.
            Sono in crescente aumento le coppie, che espongono e propongono, le loro fantasie erotiche sul web, magari corollate da un prezziario ben visibile e molto poco in codice.
C’è chi crede fermamente all’amore libero, alla sessualità come forma di scambio comunicazionale, come percorso verso l’esperienza e la conoscenza di sé, ma adesso anche quello che prima era gratis e mosso da erotismo, disinibizione e furore, passa dal vaglio della possibilità di ricevere degli introiti.
Il “nuovo scambismo”, a metà strada tra parafilia, gioco erotico e prostituzione, sembra essere una nuova forma di trasgressione “crisi economica correlata!”

 

Autore

valeriarandone
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo

Laureata in Psicologia nel 1992 presso La Sapienza-Roma.
Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia tesserino n° 1048.

17 commenti

#1
Dr. Fernando Bellizzi
Dr. Fernando Bellizzi

Interessante articolo, però c'è un qualcosa che non mi torna, ed è legato al fatto che ciò che viene definito sotto minaccia sia *il patto di esclusività e di amore eterno*, come se questi due aspetti fossero caratteristiche esclusive di una vita sentimentale e sessuale sana. Rispetto questo modello, ma non mi sento di potergli attribuire un valore *universale*. Daltronde se fosse un modello universalmente ed *eternamente* valido, non ci sarebbe un dilagare del fenomeno.
Forse però sappiamo che non sono fenomeni nuovi, ma che sono stati più o meno presenti nel corso dei secoli della storia dell'uomo.
Basta andare a vedere la Casa delle Lupanare a Pompei per avere prova che già nel 79 d.c. esistevano le case chiuse, e basta vedere i dipinti raffigurati per avere un'idea della sessualità di allora. Certo, la differenza tra il passato e l'oggi è la maggiore facilità di circolazione dell'informazione, e quindi una minore tenuta di modelli che per forza di cose si confrontano con altri modelli.
Forse la differenza è che oggi questi modelli di sessualità sono più esposti e meno nascosti.

#2
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Ciao Fernando,
Grazie del commento e delle osservazioni.
La mia non e' una minaccia, ne' una suddivisione manichea tra bene e male, tra sessualita' sana e perversa, me ne guarderei bene.
Diciamo soltanto che lo scambismo, per dinamiche , consensualita' e sotto bosco psichico dei protagonisti, va ben oltre il tradimento e la prostituzione.
Valeria

#6
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Grazie Magda,
I tuoi commenti e consensi, sono per me grati ed importanti, anche perche' , simpatia a parte, mi trovo spesso in sintonia con il tuo modo di lavorare.
Un caro saluto
Valeria

#7
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Salve Doc. Valeria, sono Michele, ho cinquanta anni, e alcune esperienze anche di scambismo, purtroppo non "giocato" fino in fondo.
Ho una domanda per lei.
Esiste l'amore, ma si può pensare di "giocare da adulti" senza cadere nel baratro del comune pensare, in quello che la maggioranza chiama "perversioni"?
Lei ha provato lo scambismo? Studiare è una cosa, sentire gli altri è una cosa, provare, viverlo dentro è un'altra. Sono perverso io? Io conosco bene i rischi di questo gioco, so che può diventare una droga, potentissima, e lo so perchè l'ho vissuto.
Voglio dire questo; a piccole dosi è bellissimo, parlo di fare sesso per il piacere di farlo, niente di mercenario, niente prevaricazioni, complicità assoluta, è una nutella per adulti, niente più di questo, non lo faccio perchè sono in crisi, perchè cerco il brivido, perchè voglio dominare o essere dominato, lo faccio o vorrei farlo perchè mi piace.
E' una sfida che le lancio a lei e ai suoi colleghi, costruttiva, lei mi spieghi perchè non dovrei desiderare lo scambio di coppia, mi dia le sue ragioni e io le do le mie, senza maschere, un confronto uomo-donna, lei la teoria, dotta, io la pratica, meno dotta ma sul campo.
Un saluto e un grazie per il vostro lavoro e impegno.
Michele

#8
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Gentile Michele,
La questione non e' da discute tra la mia teoria e la sua pratica, tra quello che potrei fare io nel mio privato, tra lecito o meno, o nel porre l' etichetta " perversione" allo scambismo, ma i possibili rischi per la coppia.
Se a lei ed alla sua partner sta bene, non comprendo il motovo del suo srivere a me.
Nessuno infatti , ne' io, ne' i miei colleghi le suggeriscono di non praticarlo
Cordialmente
Dott. Randone

#9
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Grazie di avermi risposto.
Questo è il cuore del problema, scrivo a lei perchè fa questo onorato lavoro (sono figlio di medico).
Esistono solo rischi per la coppia? Si possono trovare in questa pratica, degli aspetti anche positivi?
Questa mia pare una buona domanda, non mi interessano giudizi morali, io e lei siamo adulti e facciamo quello che vogliamo nel privato, ripeto la "scienza" ha trovato aspetti anche positivi?
Michele

#10
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Il giudizio morale e' ovviamente assente in chi fa il mio mestiere.
Detto questo , tutto dipende dalle dinamiche della coppia, da cosa si aspettano da questo " gioco di ruoli" , perche' hanno bisogno di " altro" da loro, per mantenere alto il sacro fuoco dell' erotismo, quanto sono solidi, quanto sono capaci di reggere il " dopo" , che rapporto hanno con la gelosia e con i possibili fantasmi dell' altro-a sotto le stesse lenzuola, ecc....
Non vi sono regole o studi che attestino costi e benefici, il tutto e' soggettivo ed e' dinamiche di coppia- dipendente.
Se per lei e la sua coppia e' un gioco e per di piu' non indispensabile, perche' porsi tante domande.
Dalla mia clinica le dico , che fino ad adesso , le coppie che lo hanno praticato, erano gia' in crisi e lo scambismo ha accelerato il processo separativo , tra l' altro e' una strada di non ritorno per la coppia

#11
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Premetto che alla mia compagna lo scambismo non interessa, lei sa che io sono fondamentalmente un libertino, nello spirito, quindi le parlo delle mie esperienze senza nessuna forzatura nei suoi confronti.
Sulle sue ultime parole sono assolutamente d'accordo.
Su "hanno bisogno", "ho bisogno"...è questo il nocciolo, perchè mangiamo due porzioni di dolce, ne basterebbe una, eppure a volte lo facciamo.
Un domanda personale, tra due amici, uno scambista e uno "normale", da chi acquisterebbe la bicicletta usata che le potrebbe servire?
:-)
Michele

#12
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Precisazione, parlo con la mia compagna delle mie per esperienze passate, per incuriosirla e farle chiarezza. Deciderà lei poi
se mai un giorno volesse provarle.
Michele

#13
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Il blog non e' il luogo adatto per una consulenza alla sua coppia, credo che sarebbe utile chiedere una consulenza di coppia ad uno specialista, per ulteriori chiarimenti

#14
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Ah ok, pensavo solo di dibattere, non era una consulenza che cercavo.
Grazie comunque.
Michele

#15
Utente 279XXX
Utente 279XXX

Ah ok, pensavo solo di dibattere, non era una consulenza che cercavo.
Grazie comunque.
Michele

#16
Utente 287XXX
Utente 287XXX

benvenga allora tutto questo se riesce a fare stare in piedi una coppia...senza di questa perversione allora ci sarebbero il doppio di persone separate?

#17
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Gentile Utente,
Solitamente una coppia si sceglie sulla base dell' esclusvita' del sentire., ma questo non significa che sia immune dalle crisi o dai possobili tradimenti .
Lo scambismo, non e' affatto una strategia di amore eterno, ma un compromesso esistenziale, un adulterio codificato, una crisi importante " non detta" .
Forse, una sana separazione, a volte e' la strategia migliore

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psicologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa