Una ricerca nel campo della psicologia sociale e della personalità, attraverso lo studio dei gemelli, ha rilevato come sia ormai errato osservare la dinamica genitore-figlio come una relazione unidirezionale. "Alla luce delle prove attuali... è più accurato concettualizzare la genitorialità come un processo transazionale in cui genitori e figli esercitano contemporaneamente un'influenza reciproca e continua", scrivono Mona Ayoub ed i suoi colleghi (2018) dell'Università dell'Illinois di Urbana-Champaign.

La genitorialità è spesso concettualizzata in termini di effetti psicologici dei genitori sui figli; di capacità genitoriali che i bambini “subiscono in positivo o in negativo”.

Tuttavia la ricerca rileva che i bambini possono svolgere un ruolo attivo nell'influenzare la genitorialità che ricevono. I ricercatori hanno rilevato che il 27% della varianza nei livelli di calore dei genitori, e il 45% della varianza nei livelli di stress genitoriale, era attribuibile alla personalità dai loro figli. I bambini che avevano punteggi più alti in termini di gradevolezza e coscienziosità tendevano ad avere genitori che generavano maggiore calore, e i bambini con minore gradevolezza avevano genitori che soffrivano di più lo stress.

Ayoub e le sue colleghe hanno evidenziato le implicazioni pratiche delle loro scoperte: "gli interventi genitoriali possono essere più efficaci se vengono trattati sia i genitori, sia i bambini in modo tale che l'intervento sia adeguato alle qualità uniche di entrambe le parti".

Fonti:

http://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/1948550618784890

https://digest.bps.org.uk/2018/08/07/how-kids-shape-their-parents-parenting-style/