Riconoscenza per immediato soccorso per ictus cerebrale

Ultimo aggiornamento: 08.01.2019

Il giorno 10 novembre 2017 ore 08:00 circa, a seguito di un malore, spontaneamente mi recai presso il Pronto soccorso dell'ospedale Santa Scolastica di Cassino.

Purtroppo le mie condizioni erano più gravi delle mie previsioni e davanti alle porte caddi per terra, venni soccorso immediatamente da persone di passaggio che chiesero aiuto al un Dottore che transitava lì vicino.

Questo Dottore con umanità indescrivibile e competenze inimmaginabili, capì subito che ero stato colpito da un ICTUS CEREBRALE, dandomi tutto il supporto morale, medico e quanto tutto si possa immaginare, non mi lasciò un secondo e coordinato dal responsabile del PS, mi accompagnò all'ospedale Spaziani di Frosinone in ambulanza, come deciso a seguito della TAC sempre da lui organizzata.

Purtroppo per motivi di privacy, non riesco a conoscere la sua identità per esternargli la mia riconoscenza e gratitudine e per poterlo ringraziare visto che di questi casi la sanità pubblica ne è orfana.

Naturalmente mi assumo la responsabilità di quanto affermato e parzialmente potrei descrivere tutto il vissuto di quel giorno in quanto anche se impossibilitato a muovermi e comunicare con gli altri, avevo momenti di lucidità per capire cosa mi stesse accadendo.

Grazie a chi potrebbe aiutarmi a rendermi felice nel ringraziare questo Dottore di servizio presso lo stesso ospedale. Da quanto riesco a ricordare si tratta di un anestesista che, dopo avermi consegnato all'ospedale di Frosinone in ambulanza, dovette fare ritorno a Cassino per un parto cesareo.

1k