Concentrazione spermatozoi/ml

Salve,
ho effettuato uno spermiogramma di controllo ed in attesa di farlo visionare dall'andrologo mi farebbe piacere un Vostro consulto.

gg di astinenza: 5
aspetto: proprio
viscosità: regolare
fluidificazione: completa
volume/ml: 5,0 ph: 8,0
concentrazione spermatozoi/ml: 16.000.000
concentrazione/eiaculato: 80.000.000

MORFOLOGIA
forme tipiche: 54%
forme giovani: 7%
forme atipiche: 32%
forme ipermature: 7%

leucociti: 1-2 p.c.m.
zone di spermioagglutinazione: rare

MOTILITA' ALLA 2° ORA
tipica: 2,30% vsl media 55.80 lin media 0.62
progressiva lenta: 13% vsl media 22.00 lin media 0.60
discinetica: 27% vsl media 14.70% lin media 0.22
agitatoria in loco: 3% vsl media 2.70 lin media 0.07

inoltre l'esame della spermiocoltura ha portato all'isolamento di 300.000 col/ml di Streptococcus agalactiae- (Group)
che cercherò di debellare con atira 400 mg compresse rivestite con film per 10 gg

faccio presente che nel 2003 sono stato operato per un varicocele sx di 2° grad
e che dovrei operarmi per idrocele sx presente da circa 1 anno.

[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,lo spermiogramma evidenzia delle alterazioni quanitative (numero degli spermatozoi) e qualitative (motiita') che meritano un approfondimento dagnostico da parte di un andrologo reale.Mi sembra di capire che,per lo stato flogistico sia gia' stata impostata una terapia,ma non specifica chi gliela ha consigliata.Cordialita'.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La terapia per lo Streptococcus agalactiae è stata prescritta dal mio medico di base. In base allo studio microbiologico effettuato risultavano idonei numerosi principi attivi, mi è stata indicata la moxifloxacina.

Pensa che non riuscirò a risolvere in questo modo?

Si possono risolvere le alterazioni dello spermiogramma presenti?

Grazie mille per il suo intervento
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...senza una rigorosa diagnosi andrologica non e' possibile esprimersi in merito alle alterazioni numeriche e percentuali espresse dallo spermiogramma,ne',tantomeno,prescrivere una terapia.Capisco l'ansia,ma il quadro seminale non esclude affatto la possibilita' di procreare,ma,e' indubbio,lo stesso e' migliorabile.Cordialita'.
[#4]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo che mi ha preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottor Beretta per il Suo intervento.
Ho leggo l'articolo da Lei segnalatomi ed anche gli altri che ha segnalato ad altri utenti, li ho trovati davvero molto interessati e semplici da capire.

Nella situazione specifica in cui mi trovo mi sa dire qualcosa di più? in base alla Sua esperienza mi sa dire se potrò procreare in modo naturale?
ha qualche consiglio da darmi in attesa della visita andrologica?

La ringrazio anticipatamente
[#6]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,

difficile fare una previsione come quella da lei chiesta, soprattutto senza poter valutare attentamente tutta la sua particolare situazione clinica.

Comunque fino a che ci sono spermatozoi mai dire mai!

Fatta la visita andrologica poi, se lo desidera, ci aggiorni.

Un cordiale saluto.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Cari Dottori, ieri ho finalmente fatto la visita andrologica.
Il dottore innanzitutto mi ha consigliato fortemente di eliminare l'idrocele tramite intervento chirurgico. Dopodichè mi ha prescritto i seguenti esami:
FSH - LH - PRL - TESTOSTERONEMIA LIBERA E TOTALE - EMOCROMO ED URINE.

Mi ha detto che il nr. degli spermatozoi è quasi nella norma a differenza della qualità, ma che iniziando una opportuna cura nel giro di qualche tempo dovremmo riuscire a far rientrare tutto nella norma.

Per quanto riguarda l'infezione da Streptococcus agalactiae mi ha detto che dovrebbe essere stata debellata in seguito a terapia ma che ne avremo certezza in seguito dopo aver effettuato ulteriore spermiogramma con spermiocoltura.

Secondo Voi il percorso iniziato è quello corretto??

Grazie mille dei Vostri contributi, sono molto importanti.
[#8]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,

noi, da questa postazione, ci sembra che le indicazioni ricevute siano condivisibili, a parte la fretta di operare un idrocele (a proposito che caratteristiche ha questo suo nuovo problema clinico che non aveva prima accennato?).

Un cordiale saluto.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor Beretta,
ho un idrocele sx da circa 1 anno però non so dirLe nient'altro sulla caratteristiche perchè nel referto dell'ecografia c'è scritto solo Idrocele sx con numerosi echi di sospensione.

Cmq domani farò le analisi di cui sopra e dopo Vi farò sapere.

Grazie
[#10]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Ci tenga aggiornati, se lo desidera.

Un cordiale saluto.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Cari Dottori,
ieri ho fatto le analisi che mi sono state prescritte, i risultati li avrò soltanto il 4 maggio.
Mi farebbe piacere tenerVi aggiornati per avere ulteriori consigli circa le eventuali cure da intraprendere.

GRAZIE a tutti

Buona domenicao
[#12]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,

qua noi siamo e ci aggiorni, se lo desidera.

Un cordiale saluto.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Salve a tutti,
riprendo il discorso dopo qualche mese di assenza a causa di problemi di salute di un mio familiare.

Riporto l'esito degli esami che mi erano stati prescritti precedentemente:

TESTOSTERONE 3.48
TESTOSTERONE LIBERO 12.00
PHR (PROLATTINA) 5.2
FSH (FOLLICOOLO STIMOLANTE) 8.5
LH (LUTEINIZZANTE) 5.4
EMOCROMO - VALORI NORMALI
URINE - VALORI NORMALI

STAMANE HO FATTO VISIONARE QUESTI DATI ALL'ANDROLOGO IL QUALE MI HA CONSIGLIATO DI RIPETERE I SEGUENTI ESAMI A SETTEMBRE: TESTOSTERONE LIBERO E TOTALE, FSH, LH, TSH, SPERMIOGRAMMA

SUCCESSIVAMENTE PROGRAMMARE L'INTERVENTO PER L'IDROCELE E DOPO (IN BASE AI RISULTATI DEI SUDDETTI NUOVI ESAMI) IMPOSTARE UNA TERAPIA.

MI HA CMQ DETTO CHE NON DOVREI AVERE GROSSI PROBLEMI DI FERTILITA', IO AD ESSERE SINCERO HO DEI DUBBI (CHE GLI HO ESPOSTO) MA MI HA RIBADITO DI ASPETTARE I NUOVI RISULTATI E CHE LA SITUAZIONE E' RISOLVIBILE.

COSA NE DITE???
PENSATE CHE IL PERCORSO INIZIATO SIA QUELLO CORRETTO???

GRAZIE ANTICIPATAMENTE A TUTTI I DOTTORI CHE INTERVERRANNO
[#14]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Segua le indicazioni ricevute .

L'unico mio dubbio è, data l'impossibilità a fare una valutazione clinica diretta del suo particolare problema clinico, l'eventuale indicazione alla correzione chirurgica dell'idrocele.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Salve a tutti,
riprendo questa discussione dopo molto tempo perchè ho deciso di farmi operare di idrocele sx e cosi risolvere definitivamente questa problema cosi fastidioso.

Stamane ho effettuato un ecocolordoppler scrotale che ha dato il seguente esito:

SI E' EVIDENZIATO UL TESTICOLO DX MOBILE; DI DIM. 38X23X24 mm SX VOL. 11 cc e 39X18X23 mm DX VOL. 8 cc, CON PARENCHIMA OMOGENEO BILATARALMENTE
PRESENTE IDROCELE SX SPESSORE ANT-POST MAX 23 mm
EPIDIMI REGOLARI
PLESSO PAMPINIFORME DX MODERATAMENTE ECTASICO, ALLA MANOVRA DI VALSALVA SI OSSERVA LIEVE REFLUSSO SOLO IN ORTO-STATISMO.
IL QUADRO DEPONE PER VARICOCELE DX 1° GRADO E CON IPOTROFIA TESTICOLARE OMOLATERALE E IDROCELE SX.

Questo è tutto.
Il dottore mi ha prescritto anche le seguenti analisi: FSH - PRL - Testosteronemia oltre all'emocromo completo e lo spermiogramma.
Inoltre mi ha detto che forse sarà necessaria una biopsia testicolare, anche se io non capisco il motivo visto che la mia situazione non è assimilabile ad una azoospermia (a meno di novità dall'ultimo spermiogramma).

Cosa ne pensate???
grazie in anticipo a tutti quelli che risponderanno
[#16]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

pensiamo che le valutazioni ormonali possono avere una loro indicazione clinica condivisibile mentre sulla biopsia testicolare abbiamo, almeno io ho, molti dubbi che ci portano a pensare che il dottore consultato non abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Cordiali saluti.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Salve,
ringrazio il Dott. Beretta per la risposta immediata.

Anch'io ho molti dubbi sulla biopsia testicolare, anche perché non capisco a cosa serva nel mio caso specifico!

Non Le so dire circa le competenze in patologia della riproduzione umana, anche perchè mi sono rivolto a tale dottore solo per la problematica relativa l'idrocele sx e ad un fastidio al testicolo destro, che poi sembra essersi rivelato un varicole di 1° grado riguardante una solo vena.

Appena in possesso dei risultati di cui sopra li metterò a disposizione, sperando in un Vostro parere.

Saluti


[#18]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Bene, qui siamo ci aggiorni, se lo desidera.
[#19]
dopo
Utente
Utente
Salve a tutti, riporto i risultati delle analisi a cui mi sono sottoposto:

FSH 5.78
PROLATTINA 9.26
TESTOSTERONE 5.47
FERRITINA 83.45

SPERMIOGRAMMA

gg di astinenza: 4
aspetto: opalescente
colore: bianco grigiastro
odore: sui generis
quantità: 5 cc
ph: 8
mucolisi: normale
viscosità: normale
concentrazione spermatozoi/ml: 15.000.000
concentrazione/eiaculato: 75.000.000

MOTILITA' A 1 h
lineare veloce -
lineare lenta 5%
discinetica o non lineare 30%
agitatoria in loco o in situ 30%
immobili 35%

VITALITA'
% vivi -

MORFOLOGIA
tipo normali 56%
atipici 44%

SEDIMENTO
cellule uretrali desquamate, tendenza alla formazione di agglutinati di piccole e medie dimensioni, corpora amylacea


Cosa ne pensate? come dovrei muovermi per migliorare tale situazione di partenza? considerando che devo essere operato per un idrocele sx e fare una scleroembolizzazione per il varicocele dx di 1° grado. Il mio andrologo mi aveva prospettato la possibilità di effettuare una biopsia testicolare.

GRAZIE a tutti coloro che interverranno!
[#20]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...continuo a non comprendere l'esigenza di ricorrere ad una biopsia testicolare...Analogamente,un varicocele di I grado a destra non va operato,in quanto semplice espressione di un sovraccarico venoso
compensatorio...Mi rivolgerei ad un andrologo esperto con certificate referenze nel campo della fisiopatologia della riproduzione.Cordialità.
[#21]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr. Izzo per la Sua risposta.
Mi saprebbe dire qualcosa circa i risultati dello spermiogramma? sono migliorabili?
[#22]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

dall'esame che ci invia risulta una motilità non regolare dei suoi spermatozoi anche se la morfologia indicata ci dice che l'esame è stato fatto in ambiente non dedicato.

Concludo anch'io dicendo che una eventuale correzione chirurgica del varicocele può essere presa in considerazioni ma mi raccomando rivaluti con il suo urologo, che spero abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, l'opportunità di fare anche una biopsia testicolare che sembra una manovra invasiva inutile anche a livello diagnostico.

Cordiali saluti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio