Utente 486XXX
Salve, vorrei chiedere se un varicocele di I°/II° grado puo' essere trattato solo con l'operazione o ci sono anche altri metodi che si possono usare?
Grazie della risposta

[#1]  
Dr. Antonio Giambersio

28% attività
0% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
per varicocele si intende una dilatazione varicosa di una vena
spermatica interna. Esisitono varie classificazioni del varicocele:
di tipo clinico o strumentale che individuano vari gradi di varicocele.
Attualmente il trattameto del varicocele può
essere effettuato o con un intervento chirurgico (con varie tecniche e varianti operative ed approcci) o con una scleroembolizzazione della vena interessata.
Se va all'indirizzo www.geocities.com/agiambersio troverà una piccola
monografia proprio sul varicocele scritta in maniera molto semplice
per i pazienti che penso possa esserLe di aiuto.
Cordiali saluti
Dr. A. GIAMBERSIO
www.ambulatoriodiandrologia.it

[#2]  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
CASSINO (FR)
NAPOLI (NA)
CATANZARO (CZ)
TORRE DEL GRECO (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
caro signore,
sul varicocele ci sono grossi dibbatti su quando va trattato in generale i protocolli internazionali che vengono seguitio dai meie colleghi e me prevendono che questo va trattato quando provoca o una grossa sintomatologia o soprattutto un alterazione del liquido seminale.
di metodi per intervenire ce ne sono diversi, dall'intervento alla radiologia interventistica.
cordiali saluti
dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#3] dopo  
Utente 486XXX

In base a questo spermiogramma eseguito inquanto mi è stato riscontrato un varicocele di I°/II° grado ci sono problemi di fertilità e se si come si potrebbe risolvere? Grazie delle risposte.

Giorni di astinenza: 4

Valutazione macroscopica:
VOLUME 3ML
PH 7.6
ASPETTO DISOMOGENEO
FLUIDIFICAZIONE RITARDATA
VISCOSITA' FISIOLOGICA

Valutazione microscopica:
CONCENTRAZIONE GAMETICA/ML 18
CONCENTRAZIONE EIACULATO 54

MOTILITA' A 1H
LINEARE VELOCE 5%
LINEARE LENTO 15%
DISCINETICO 30%
AGITATORIO 30%
IMMOBILI 20%

MORFOLOGIA:
FORME TIPICHE 30%
FORME ATIPICHE 70%

CELLULE EPITELIALI DI SFALDAMENTO RARE
ZONE DI SPERMIO AGGLUTINAZIONE RARE

[#4]  
Dr. Antonio Giambersio

28% attività
0% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
L'esame seminologico evidenzia alcune alterazioni specie per quanto
riguarda la motilità degli spermatozoi. Il mio consiglio è quello di
rivolgersi ad un andrologo il quale sicuramente farà ripetere l'esame
del liquido seminale e se saranno confermate queste alterazioni e non saranno messe in luce altre cause che possano spiegarle potrebbe
essere utile prendere in considerazione il trattamento del
varicocele.
Cordiali saluti
Dr. A. GIAMBERSIO
www.ambulatoriodiandrologia.it

[#5]  
Dr. Daniele Masala

28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Si tratta vista così di una astenospermia ovvero di un "vizio" di motilità delle cellule che però non necessariamente condizionerebbe la fertilità. Ad ogni buon conto è indicata una valutazione urologica/andrologica.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia