Lesioni al pene

Gent.mi medici,
da un anno circa ho un problema molto fastidioso:
quando avevo rapporti particolarmente lunghi, diciamo oltre le due ore mi si formavano dei piccoli taglietti sotto il glande , subito sotto l'attaccatura del frenulo ,qundi non è proprio il frenulo a lacerarsi. Praticamente la pelle in quel punto si lacerava... Permetto che non ho il frenulo corto e che in passato non ho mai avuto questo problema. Avevo parzialmente limitato il la situazione cercando di prestare la massima attenzione alla prima penetrazione, quando ancora la vagina non è completamente lubrificata e cercando di aspettare almeno qualche giorno tra un rapporto e l'altro.
Ultimamente ho cambiato partner e il prblema è diventato serio in quanto la sua vagina è particolarmente stretta ed io mi sono "devastato" sembra che ci sia passato con la carta vetrata sotto !
Che cosa posso fare ? Esiste qualche pomata per guarire e magari rendere più elastica la pelle in quel punto ? Anche perchè ho notato che basta un attimo di foga per lacerarmi e mi sono seriamente innervosito !
Grazie molte.
[#1]
Dr. Roberto Mallus Urologo 5,5k 107 4
Gent.le utente,
se "l'attimo di foga" non è particolarmente violento urge che si faccioa visitare da un uro/andrologo ,vi è bisogno di un esame obiettivo per arrivare ad una DIAGNOSI.
Cordiali saluti

Dott.Roberto Mallus

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta così veloce,
in effetti ultimamente basta davvero poco. C'è da dire che non ho mai atteso più di cinque giorni tra un rapporto e l'altro. Può essere un motivo, il non aver mai aspettato abbastanza ?
Posso applicare qualche pomata ?

Grazie ancora.
[#3]
Dr. Roberto Mallus Urologo 5,5k 107 4
Alla prima domanda:assolutamente no,
Riguardo alla seconda è d'uso prima di terapie anche solo con pomate fare una diagnosi che non è possibile fare con un margine di accettabile sicurezza per via telematica.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buona sera,
oggi sono stato dal medico curante il quale mi ha prescritto Decoderma in crema da applicare mattina e sera.
Nelle istruzioni c'è scritto che non va utilizzata su mucose o ferite, la cosa mi lascia abbastanza perplesso !
Nel frattempo continuo ad aver dolore. E' meglio lasciare la parte scoperta dalla pelle per una più veloce guarigione ?

Grazie mille !
Cordiali saluti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo, eventualmente ci fosse la necessità, dove posso andare a rimini per una visita specialistica ?

Grazie
[#6]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Gentile utente

in piena complementarietà con i colleghi che mi hanno preceduto, mi permetto di farle presente che situazioni come quella che descrive debbono essere ben chiarite a prescindere (e lo sconsiglio caldamente) dalle applicazioni di topici "dine diagnosi"

Pensi se vorrà anche ad una visita dermo-venereologica con l'esperto di cute e mucose genitali finalizzata anche all'esclusione di situazioni potenzialmente connesse (ma lo diciamo solo in linea telematica) con un lichen sclerosus in fase iniziale.

Saluti a lei.

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

ora per avere le informazioni che ci chiede la cosa più saggia da fare è quella di risentire sempre il suo medico di fiducia e poi anche il nostro sito, in altre sezioni, può eventualmente darle una mano.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio