Bruciore dopo urinare

vi racconto la mi storia: da più di un anno sono in cura da un urologo perchè accusavo bruciore e rossore sul glande dopo aver urinato, dopo una serie di antibiotici e di esami tipo urine sperma ed ecografia transrettale siamo arrivati ad semplice candida da curare con lavaggi di betadine e pomata micos per due volte al giorno quando sembra tutto risanato ricocompare specie qunado sono a letto questo bruciore solo dopo aver urinato con in più perdita di gocce di pipi e senso di uretra piena come se non avessi del tutto svuotato. a questo c'è da aggiungere che ho varicocele sx che alle volte mi tira, dolori all'inguine che secondo l'andrologo è la pate finale dell'intestino che tocca non sò dove e sotto l'addome sx tutto questo sempre quando sono steso a letto. secondo il vostro illustre parere cosa mi consigliate di fare???????
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
purtroppo in queste situazioni cliniche particolari e complesse come la sua ,senza una valutazione clinica diretta, è difficile dirle qualcosa di corretto e sensato. I sintomi , i disturbi da lei riferiti sono generici e non ci indicano nessuna patologia in particolare. Quindi il consiglio che possiamo darle in questa sede è quello di riconsultare il suo urologo od andrologo.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
La descrizione del sua caso, genitle utente, merita sicuramente un approfonndimento diagnostico in senso specialsitico Venereologico: effettui quindi la sua visita Dermato-venereologice con serenità, durante la quale sarà possibile perfezionare anche tests strumentali di semplice esecuzione per chiarire con specificità la sua situazione.

cari saluti

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#3]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 16
sono daccordo con il collega Beretta credo che sia opportuna una valutazione urologica

dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#4]
dopo
Utente
Utente
ho seguito il vostro consiglio e sono ritornato dall'urologo il quale dopo un tampone uretrale solo miceti, risultato anche questo negativo, mi ha detto che alle volte alcuni germi si rendono invisibili a qualsiasi esame (infatti li ho fatti tutti) pertanto mi ha dato sia a me che a mia moglie MACLADIM 2 capsule per 10 gg.
dopo l'ennesima cura di antibiotico non è cambiato nulla avverto dopo aver urinato e iaculato bruciore nella parte finale dell'uretra con arrossamento del glande. ultimamente siamo peggiorati anche senso di pesantezza del pene, di non aver svuotato totalmente, e voglia di fare la pipi alle volte con poca minzione e pressione nonostante bevo dai 4 a 5 litri di acqua. mi affido ai vostri consigli in quanto questa cosa mi sta dando problemi seri.-
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
purtroppo , come già le è stato detto , in questi casi solo una attenta valutazione clinica diretta può aiutarci a capire quale è la sua reale situazione clinica. E' stato fatto ad esempio un uroflussogramma registrato per vedere come urina? Come sono le sue valutazioni ematochimiche generali (cioè gli esami del sangue)? Ecc, ecc , ecc. Questo ed altro sono particolari fondamentali per capire , formulare una diagnosi e poi impostare una terapia mirata.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#6]
dopo
Utente
Utente
adesso ho notato che il bruciore non si manifesta quando ho il glande scoperto, in più sulla corona del glande arrossamento e puntini rossi sullo stesso. mentre se lo copro dopo aver urinato dventa rosso e mi da bruciore può essere la candida che è ritornata alla riscossa?????
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,
purtroppo siamo costretti a ripeterle che in questi casi ,senza una valutazione clinica diretta ed alcuni "esami basilari", è impossibile formulare una risposta corretta , cioè capire la causa dei suoi problemi andrologici e dermatologici e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare a livello diagnostico e terapeutico . Bisogna, a questo punto, consultare un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio