Utente 249XXX
Gentilissimi, premesso che ho tolto quqsi 6 anni fa varicocele sin e frenulo x fimosi non serrata e 3 anni circa idrocele post varicocele, ora ho da un mese un prpblema nella zona superiore del solco banalo prepuziale (quella che vedo abbassando la testa col pene scoperto x capirci), zona centrale a ridosso dello stacco tra la parte più dura e l'inizio della pelle più morbida. lavandomi ho riscontrato una sorta di "ossicino " duro al centro della parte alta del solco balano prepuziale, ossicino che diventa più duro quando il pene è in erezione,.. sorta di archetto-pallina di 1-2 cm massimo, quasi fosse una vena più dura non saprei. In effetti sembra esserci una vena piccolissima rossaviolacea in corrispondenza. Premetto che nn ho mai avuto rapporti. Posso garantire che c'è il "problema" realmente in quanto lo tasto col dito, a vista invece no. ho chiesto via telefono al medico si base che mi ha parlato di possibile flebite e di aspettare x ora, che si possa anche sistemare da sola visto che non è grande. Mi chiedo se è necessario evitare eiaculazione e se può trattarsi di ciò o rischio tumore o cose strane tipo cisti o roba da togliere. Il fatto è che già da un mese ce l'ho e cmq devo ammettere che non ho effettuato astinenza eiaculatoria, anzi spero nn abbia 'affaticato' troppo la parte. Aggiungo cmq che non avverto mai dolore. Devo evitare eiaculazione / erezione? Al volo, assumo da anni anche la vitamina D per carenza, non si se quest'ultima è una follia come idea, ma non so se può c'entrare. Si può sperare che si sistemi da solo,aammesso che sia flebite o devo preoccuparmi fare non so ecografie se sn possibili? Grazie, spero sia stato chiaro.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettorte

qualche volta in seguito a stimolazione intensa del pene (rapporti o masturbazione) si può determinare una infiammazione di qualche vena superficiale del pene (flebite) che si manifesta come un cordoncino duro percepibile
quasi sempre il vaso venoso dopo la flebite si ricanalizza e tutti sembra scomparire
in alcune circostanze, invece, questo tratto di vena sclerotico persiste con un certo disagio per il paziente
una diagnosi da lontano è sempre difficile ma direi di non preoccuparsi
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Salve dottore, innanzitutto grazie. Volevo segnalarle che pur non essendo rosso né avendomi mai fatto male, permane una sorta di archetto orizzontale , che va in senso orario x intenderci (mi perdoni x l'esempio ridicolo, nn saprei come spiegarmi), molto piccolo e innocuo direi, nn credo superi o raggiunga 2cm forse, nella zona del solco balano prepuziale, precisamente all'interno della parte superiore. Un piccolo indurimento, una sorta di cordoncino come diceva lei. Mi preoccupano perché è passato del tempo e io sn sicuro che prima nn c'era, forse - ma nn ne sn sicuro - ora è più molle. Di fatto cmq è piccolo e nn mi ha portato fastidi devo dire, assolutamente innocuo. Ci vuole molto tempo affinché tutto torni com'era oppur se resta così nn fa nulla o occorre che faccia qualcosa? Grazie e mi scusi se sono stato lungo, a me francamente essendo un tipo ansioso interessava capire se devo ipotizzare qualcosa di brutto, mi perdoni x l'idea, qualcosa da togliere nn saprei...