Ecocolordoppler testicolare/scrotale

Buonasera, sono un ragazzo di 23 anni che dopo aver notato una tumefazione sotto il testicolo destro, ha svolto questa mattina un'ecografia testicolare/scrotale.
Vi invio il contenuto del referto per avere anche una vostra opinione.

"Entrambi i testicoli presentano morfologia e dimensioni nei limiti; il destro appare modicamente risalito e trasversoposto con cluster di puntiformi calcificazioni al terzo medio.

Il segnale vascolare al color Doppler appare bilateralmente conservato.

Al polo superiore del testicolo destro si rileva tumefazione della testa dell'epididimo che presenta ecostruttura disomogenea iper/ipoecogena con marcata iperemia al color Doppler, in prima ipotesi di natura flogistica; una cisti di 5 mm si rileva a livello della coda dell'epididimo omolaterale.

Non alterazioni a carico dell'epididimo sinistro.

Non segni di idrocele e/o di varicocele bilateralmente.

Non significative adenomegalie in sede inguinale bilaterale.

Conclusioni: quadro in prima ipotesi di epididimite destra, meritevole di stretto monitoraggio dopo opportuna terapia.
"

In poche parole mi hanno diagnosticato un'infiammazione dell'epididimo o epididimite.
Mi hanno detto di prendere degli antibiotici o antinfiammatori, e per questo ho già contattato il mio medico di base.


Che ne pensate?
Posso stare tranquillo?
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.le utente

il referto ecografico sembra indicare una infiammazione epididimaria da valutare attraverso un esame obbiettivo dallo specialista e quindi accompagnata da una terapia antinfiammatoria/antibiotica.
Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,
quando ho fatto l'ecografia non erano convintissimi al 100% si trattasse di epididimite, hanno detto che l'epididimo era infiammato e per questo motivo presuppongono si tratti di quello.
Stamattina mi sono fatto velocemente controllare da un collega di mio padre (che lavora in ospedale) e lui stesso ha detto che non capisce di cosa si tratti questa pallina. Ha detto che è attaccata alla coda dell'epididimo, e il testicolo non c'entra nulla. Afferma che se fosse un'infezione o infiammazione dovrebbe darmi dolore, cosa che invece io non avverto (se non lieve indolenzimento ogni tanto). Mi ha comunque detto di fare la cura di antibiotici e antinfiammatori e tra 20 gg ripetere eco. Nel caso che questa pallina rimanga lui valuterebbe la possibilità di rimuoverla chirurgicamente per vedere effettivamente di cosa si tratta. A livello di dimensione io la sento leggermente più piccola.
Mi chiedo, ma è possibile che da un'ecografia non si riesca a capire cosa sia e ci siano tutti questi dubbi???? Mi ero un po' tranquillizzato, ma ora la preoccupazione è tornata.
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

si tranquillizzi e segua la terapia consigliata e dopo eventualmente ripeta l'ecografia e quindi se vuole ci riconsulti

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio