Scalino sull'asta del pene

Buongiorno dottori, ho recentemente notato che sull'asta del mio pene è presente uno scalino, ma mi spiego meglio.
Sul lato opposto alla curvatura, che ho da sempre, si presenta come una leggera fossettina che si può anche vedere stando in piedi e guardando verso il basso (detto in malo modo).
Quindi fa effetto scalino se ci si passa col dito.

Solo ed esclusivamente col pene in erezione riesco a percepirlo e a vederlo.
Non sembra una placca al tatto, non fa male se premo e non ho problemi di nessun genere ad avere rapporti.
Ho 27 anni.
Può essere una normale forma anatomica del pene che mi sono accorto solo oggi di avere o può rientrare in una sintomatologia di qualche patologia?

Ringrazio in anticipo per tutto quello che fate e il servizio che offrite.

Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,si procuri delle foto in erezione e le sottoponga alla valutazione di uno specialista che,dopo averla visitata,porraà una diagosi corretta.A naso,credo che sia una suggestione. Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore per la rapida e rassicurante risposta, sottoporrò sicuramente all’andrologo le foto.
Mi sembra di capire quindi che non siano sintomi di patologia?
Ho già in programma un’ecografia peniena, crede che nel mio caso sia un’esame adatto per capire se c’è o no un problema?

Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
... innanzitutto la visita specialistica.Poi si decidera' su quali esami eseguire.Cordialita'.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, ma mi permetta di spiegarmi meglio.
Circa 2 mesi fa ho effettuato una visita da un andrologo, poiché avevo come una vena indurita (IN ALTRA SEDE) che non c’entra niente col problema che ho spiegato precedentemente nel consulto. (Non mi ero ancora accorto di questo altro problema, quindi non ne ho parlato col medico che mi ha visitato di persona).
Il dottore mi tranquillizzò, dicendomi che poteva essere una microtrombosi superficiale, tuttavia da osservare meglio con una ecografia peniena.
Adesso arriva la mia domanda:
Non avendo ancora effettuato questa ecografia mi stavo chiedendo se può servire questo tipo di esame per verificare la natura anche di questo altro problema che é venuto fuori o magari serve un altro esame come un ecocolordoppler.
L’ecografia peniena e l’ecocolordoppler sono la stessa cosa???
Spero di essere stato Franco e che la risposta lo sia altrettanto, dopo di che non la disturberò più.
Ne approfitto per ringraziarla ancora una volta in anticipo, per me sarebbe importante chiarire questo dubbio.
Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...in genere si usa procedere con l'ecocolordoppler penieno,basale o dinamico.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, quindi ecografia peniena e ecocolordoppler penieno (che siano basale o dinamico) sono 2 tipi di esame diversi giusto?
Cordiali saluti.
[#7]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...l'ecocolordoppler é più completo.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, farò fare la richiesta al mio medico di famiglia anche per l’ecocolordoppler, così alla visita con l’andrologo oltre all’ecografia avrò anche quello. Anche le foto ovviamente.
Cordiali saluti.
[#9]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 418 2

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio