Utente 300XXX
Salve ed innanzitutto grazie per il vostro aiuto.

In seguito ad un picco di pressione molto alto ( min. 180 max non misurabile ) avvenuto tempo fa mi sono sottoposto ad un ecocardio di controllo e successiva TAC dal quale si è ricontrato, oltre ad una ipertensione che sto curando con Valsartan 120 mg al dì, un aneurisma di 4,6 cm all' aorta ascendente e del bulbo aortico ed una bicuspidia della valvola mitralica, per la quale è stato aggiunto alla terapia sopra descritta due compresse di Bisoprololo da 1,5 gr due volte al dì.
In seguito a questo mi è stato vivamente sconsigliato di proseguire con le mie pratiche sportive che comprendevano sollevamento pesi, mountain bike e sport di combattimento, nonchè running.
Il mio fisico ha risposto molto bene alla terapia ipertensiva attestandomi i valori intorno ad 75-80 di minima su 110-120 di massima.
Vorrei cortesemente chiedere se potrei riprendere, quantomeno, a fare running e magari ginnastica a corpo libero come flessioni, addominali e trazioni.

Inoltre vorrei chiedere, se possibile, se vi sono i presupposti per poter richiedere l' intervento chirurgico.

Grazie mille per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Caro signore
credo che lei abbia riportato un errore nei dati....la bicuspidia non può essere della mitrale (la mitrale fisiologicamente è bicuspide), mentre se la bicuspidia (come credo) è a carico della valvola aortica (che normalmente è tricuspide) la cosa cambia....
Lei non può fare tutte le attività sportive che richiedono impegno e possono associarsi a incremento dei valori pressori, perchè questo è pericoloso in chi, come lei, ha anche una dilatazione dell'arteria aorta. Per l'intervento considerando i valori della dilatazione aortica è sconsigliabile al momento (in genere lo si prende in considerazione per dilatazioni > 5 cm), ma se l'aumento delle dimensioni è rapido nel tempo allora potrebbe essere indicato prima; per questo deve affidarsi al suo cardiologo di fiducia che avrà sicuramente programmato degli ecocardio seriati nel tempo, proprio al fine di monitorare le dimensioni aortiche.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Gemtile dott. Rillo, in effetti ha ragione, ho sbagliato a scrivere, intendevo dire la valvola aortica, le chiedo scusa.
Proprio per evitare picchi di valori pressori che potrebbero essere pericolosi ho abolito del tutto i pesi ed altri lavori isometrici con sforzi, ma devo considerare alla stessa stregua anche la corsa, a velocità moderata naturalmente senza strafare, e la ginnastica a corpo libero, eliminando pure queste?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non si preoccupi....
Per l'attività fisica, ovviamente lei non deve escluderla completamente, ma occorre farla "cum grano salis"....
Non sò dirle se la ginnastica a corpo libero sia o meno compatibile (forse un consiglio di un collega della medicina dello sport potrebbe essere dirimente), ma comunque posso dirle che è indicato fare jogging e tutte le attività di basso impegno fisico e non competitive (neanche a livello dilettantistico).
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica