Utente 311XXX
Preg.mi Dottori,
Sono di nuovo qui, a chiedervi sostegno, mentre assisto mio figlio di nuovo ricoverato.
Il ragazzo, 35 anni, ha subito l’11 febbraio un intervento di nefrectomia totale per un tumore al rene di 10 cm, per fortuna rimosso (anche se ci sono delle metastasi ai polmoni).
Ieri mattina ha avuto due mancamenti e dopo eco cardiogramma hanno diagnosticato versamento pleurico su base cardiaca e disposto subito ricovero per drenarlo.
Da ieri pomeriggio ci sono circa 1000 cc di liquido di colore rossastro. Quale può essere la causa?
Voi ritenete possa essere di origine cardiaca o è il tumore che avanza?
E con questa condizione potrà affrontare la chemioterapia o ci stiamo avvicinando alla fine?
Mi scuso ancora e vi ringrazio sempre, di cuore.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un versamento ematico non è mai su base cardiaca.
Probabilmente è una delle ripetizioni polmonari che ha sanguinato.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 311XXX

Grazie Dottore.
Momento terribile.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le sono molto vicino
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza