Utente
Salve, sono un trapiantato cardiaco dal 2002, ho effettuato giorno 13 un cateterismo come faccio ogni 3/4 anni, praticamente il giorno dopo avrei dovuto essere dimesso, ma c'era un ematoma con gonfiore alla gamba dx, quindi mi hanno tenuto un giorno in piu, poi sono uscito, però il pomeriggio avevo 37,6 di febbre, da allora l'ematoma ha cominciato ad espandersi, ovviamente la gamba mi fa male, sono stato sia dal medico curante che ieri al pronto soccorso perchè domenica sera avevo 37,,7 ed in oltre la caviglia ed il piede gonfio, per quanto riguarda la febbre la mattina è 36,5 o 36,8 la sera aumenta, ieri avevo 37,8, al pronto soccorso ieri sul referto mi hanno scritto: ecd arto inferiore dx: asse arterioso femoro popliteo pervio assenza di TVP femoro poplitea discreta raccolta anecogena (ematoma) III sup e medio coscia dx, mi hanno detto che c'è del sangue tra i due muscoli e che ci vorrà del tempo, ho chiesto se devo prendere un antibiotico mi hanno detto che al momento non c'è infezione quindi non serve, io sto applicando Hirudoid crema, vorrei anche un vostro parere, vorrei allegarvi le foto dell'eco ma non so come fare, grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
han un ematoma nella sede della tira arteriosa.
quindi deve stare a letto , camminare il meno possibile ed assumere antibiotici per evitare la complicanza temibile dell ascesso.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso