La pressione non desta preoccupazioni,ma la frequenza è abbastanza alta cioè

buonasera, sono una ragazza di 25 in buona salute... ultimamente mi sono fatta controllare pressione e frequenza, la pressione non desta preoccupazioni,ma la frequenza è abbastanza alta cioè di circa 100_105 e picchi di 110 battiti al minuto, è preoccupante?
[#1]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3k 109
Il valore di frequenza cardiaca che riferisce è effettivamente un po' alto. Si tratta però di un dato isolato, misurato occasionalmente, e proprio per questo non riveste caratteri di patologia. Infatti, un aumento della frequenza cardiaca può essere considerato fisiologico (cioè normale) in una miriade di condizioni (ansia, digestione, stanchezza, stress fisico o mentale, eccetera) oppure secondario ad alterazioni di altri organi o apparati (anemia, malfunzionamento della tiroide, eccetera).
In conclusione, non si preoccupi eccessivamente di questo rilievo, ma se dovesse persistere nel tempo si rivolga al Suo medico che con una semplice visita potrà consigliarLe cosa fare.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#2]
dopo
Utente
Utente
allora saro' piu' precisa, sono studentessa infermiera e sto facendo tirocinio nel reparto di cardiologia nel quale mi è capitato piu volte di misurarmi la frequenza ed appunto i valori sono all incirca quelli, il piu' basso che ho registrato è stato 96 un giorno.
Mi sono sempre fatta la misurazione lontano dai pasti e dalle sigarette ma tale è...
del medico di famiglia non mi fido molto, ma se ci fosse da fare un indagine cosa dovrei fare?un ECG potrebbe andare bene' e come altre analisi?
[#3]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3k 109
Se il riscontro di frequenza elevata è, come Lei riferisce, abbastanza costante, consiglierei di praticare, oltre ad un ECG, un emocromo e gli esami per la funzionalità tiroidea. Successivamente un ECG Holter confermerà l'andamento del Suo ritmo e della Sua frequenza.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
per quanto riguarda la tiroide sono già in cura e prendo l eutirox, ed i valori si sono stabilizzati, per il resto seguiro' il suo consiglio, grazie 1000
[#5]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3k 109
A questo punto credo di poterLa rassicurare ancor di più: forse la Sua tachicardia è solo un effetto collaterale della terapia con tiroxina.

In bocca al lupo per i Suoi studi.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test