Bradicardia a riposo

È da molti mesi che misuro i battiti perché ho avuto episodi di tachicardia. Per fortuna ora sono 2/3 mesi che non ne ho più. Ora però il problema che mi preoccupa è il contrario, e cioè la bradicardia. Misurando i battiti durante la giornata mi accorgo che alcune volte i battiti, mentre sono seduta da molto tempo, arrivano persino a 55. Di norma la media dei miei battiti è tra i 60/70. Ieri invece i miei battiti, per tutta la giornata sono stati tra i 54/58. La mia pressione è normalmente 110/70 e con il caldo arriva anche a 100/60. Da cosa può dipendere questa bradicardia? Il caldo? Oppure un'alimentazione povera? Cosa posso fare? Oggi comunque sembrano di nuovo nella norma infatti sono intorno ai 68. Grazie in anticipo di una vostra risposta. Le auguro buona domenica.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
se non assume farmaci bradicardizzanti (beta bloccanti o altri antiaritmici) la sua frequenza rientra nei limiti fisiologici.Pochi bpm in più o in meno non fanno la differenza.
Sia sempre ben idratata - almeno due litri di acqua frazionatamene /24h - e smetta di monitorare le sue pulsazioni.
Questo il mio principale consiglio.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#2]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3k 109
Tutti i valori della frequenza cardiaca da Lei riferiti rientrano nell'ambito della normalità. Non vedo pertanto motivi di preoccupazione, nè tantomeno la necessità di misurare il valore della frequenza stessa più volte al giorno.
Naturalmente, qualora il Suo medico ne ravvisasse la necessità, potrebbe praticare un ECG Holter per mezzo del quale verrebbe documentata l'attività del Suo cuore nel corso di 24 ore, svelando così l'eventuale quanto improbabile presenza di turbe del ritmo o di inappropriate variazioni della frequenza cardiaca.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per le vostre rispose Dr. Caldarola e Dr. Fedi. Non assumo nessun farmaco. Oggi i battiti sono nella norma intorno ai 60/70. Comunque quando ho i battiti a 55/58 a riposo, quando mi muovo i battiti aumentano e quando mi risiedo ritornano tra i 58/60.
[#4]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Le rinnovo la affermazione che nei dati della sua frequenza riferita non vi è assolutamente nulla che faccia pensare ad un problema cardiaco di tipo elettrico.
Tanto più che la sua bradicardia a riposo, e peraltro lieve, non è fissa ma dalla sua descrizione scompare, come deve, con il movimento o l'attività fisica.
Se avesse descritto una frequenza di 40 bpm costante sarebbe stato un discorso molto diverso.
Per me lei sta concentrando l'attenzione su un fenomeno assolutamente fisiologico.
In ogni caso un Holter ECG/24h è un esame non invasivo quindi se serva a tranquillizzarla lo faccia pure senza alcuna urgenza.
E faccia poi sapere l'esito, se vorrà.
Saluti,
Dr. Vincenzo Caldarola.

[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno. Ieri sera a riposo i battiti sono arrivati anche a 48. La pressione era 100/62. Potrebbe essere la bassa pressione a causare la bradicardia?
[#6]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Non c'è alcuna correlazione tra la bradicardia a riposo e la sua P.A. che riferisce uguale a quella riportata nel primo consulto.
Lei pare un soggetto costituzionalmente vagotonico e il caldo può aggravare questo habitus costituzionale.
Ascolti, faccia l'Holter ECG/24h altrimenti non verrà mai fuori da questa cardiofobia.
Se vuole poi ci comunichi il risultato.
Saluti,
Dott. Vincenzo Caldarola.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Che cosa significa " soggetto costituzionalmente vagotonico"?
[#8]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Che il vago predomina sul simpatico il quale fa aumentare la pressione e la frequenza cardiaca.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Però a me la pressione e i battiti li fa diminuire!!!
[#10]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Il vago le fa diminuire la frequenza e la pressione.
Il simpatico fa esattamente l'opposto.
Le ho detto che lei mi sembra vagotonica, non simpaticotonica!
[#11]
dopo
Utente
Utente
A ok. Comunque quando posso farò un holter
[#12]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore e mi scusi se la importuno ancora. È da una settimana che mi sveglio con un fastidio sotto il seno sinistro. Come se fosse gonfiore misto a debolezza. Il sintomo di debolezza alcune volte lo sento anche alla spalla e braccio sinistro. Inoltre ho la sensazione che il cuore batti irregolarmente ma non è così. Non capisco se sia il cuore, lo stomaco o l'intestino a causarmi questi sintomi.
[#13]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Signora sono sintomi che non hanno alcuna attinenza con il cuore.
Lei ha una quota di ansia somatizzata che farebbe bene ad affidare ad uno specialista del settore.
Si tranquillizzi intanto.
Saluti,
Dott. Caldarola.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test