Utente
buongiorno,
sono un uomo di 46 anni e da sempre soffro di extrasistole.
Oggi mi è capitato di sentirle in maniera fastidiosa anche camminando , mi era già capitato in passato ma mai come oggi.
praticamente accusavo spesso uno sfarfallio sotto il costato sinistro che mi obbligava quasi a fermarmi per farmi riprendere il passo, sensazione terribile, non ne potevo più.
Ora vivo nel terrore che la cosa si ripeta e che non possa neanche più camminare in maniera spensierata come ho sempre fatto.
nel passato ho fatto diversi ecg da sforzo e holter cardiaci i quali non hanno mai riscontrato niente di patologico ma, ad oggi, ho paura che la cosa si sia evoluta e che sia arrivato ad avere problemi cardiaci, anche perché mi sembra strano che solamente camminando debbano venirmi queste maledette extrasistole. Per non parlare se dovessi fare delle brevissime corrette, anche solo per prendere l'autobus.....
Qualche hanno fa non era così, le extrasistole le avvertivo ma non in questa maniera, ora sono più frequenti e si presentano facilmente qualsiasi cosa faccia, anche solamente se provo delle emozioni. Sono diventato sensibilissimo al problema, sono arrivato ad aver paura di tutto.
Anche ieri sono andato al PS per farmi visitare, ho spiegato anche che a volte mi vengono delle tachicardie che mi asciano senza fiato.
Mi hanno dimesso prescrivendomi del lexotan in gocce e di rparlarne al mio medico per farmi prescrive un holter cardiaco ed eventualmente altri esami del caso.
Purtroppo al mio medico ho scritto più volte di come mi sento ma lui non ha mai preso in seria considerazione la cosa, secondo lui è solo ansia e stress.
Mi ha visitato un paio di volte e visto alcuni ecg da sforzo e holter cardiaci e da questi ha ritenuto opportuno non farmi fare più nessun esame anche se non sto bene e lamento sempre queste maledette extrasistole.
Sono costretto a fare gli esami privatamente perché il mio medico non me li prescriverebbe mai.
Ora sono qui a chiedere aiuto,non riesco più ad andare avanti così, adesso ho anche paura di camminare, sono propio messo male.
Vorrei sapere che esami poter fare per poter far fronte alla cosa e capire se devo procccuparmi o meno, grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
se numerosi holter sono risultati negativi non posso che dar ragione al suo Medico
. Se lei e' cosi' ansioso come traspare da ciò e da come descrive i suoi sintomi, lo specialista di riferimento e' lo psichiatra e non il cardiologo.
Ovvimente ripetere un Holter non e' ne' pericoloso ne' doloroso e pertanto, se questo potesse tranquillizzarla, lo ripeta.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Il punto è che ora di extrasistole ne sento di più e diverse quindi non penso che i vecchi holter ed esami vari possano ancora far fede. Dallo psichiatra potrei anche andarci ma solamente dopo aver escluso al 100% problemi cardiaci ma per far questo dovrei sapere quali esami ulteriori potrei fare anche da privato visto che il mio medico non me li vuole far fare. Lei potrebbe suggerirmene alcuni grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ripeta pure un holter ma
Fatto quello ricorra
Allo psichiatra

Saluti cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Sarei ben contento di andare dallo psichiatra a patto che non abbia niente al cuore.
Lei cosa farebbe se un suo paziente le raccontasse ciò che le ho raccontato io?!

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lo indirizzerei da uno psichiatra
La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
Oggi al lavoro ho avuto un altro episodio di blocco del respiro e sono andato in panico meno male che sono uscito prima per recarmi dallo psichiatra. Questi episodi mi lasciano una paura generalizzata e ansia che non mi fanno più condurre una vita normale.
comunque lo psichiatra mi ha prescritto un antidepressivo da prendere gradualmente fino ad arrivare a 10 gocce e la sera 5 gocce di lexotan.
Stasera ho preso le 5 gocce ma mi sembrano poche in quanto non mi sedano abbastanza mi rimane sempre la paura.
Quante gocce potrei prenderne per distendermi meglio ma senza star male ?
Grazie

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono domande che deve chiedere allo psichiatra e non al cardiologo
le posso solo dire che quei farmaci, per motivi di farmaco dinamica, vanno iniziati lentamente

saluti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza