Utente
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 21 anni e vorrei esporvi un mio problema. Ultimamente sto sentendo parlare della morte cardiaca improvvisa e ne sono spaventato. Ho eseguito ECG a 12 derivazioni e ecocolordoppler entrambi negativi tranne per "ritardo della conduzione della branca dx" a detta del mio cardiologo non vuol dire nulla. Avrò bisogno di fare altri esami per "escludere" tale fatalità nel mio caso? O non c'è possibilità di prevedere una cosa del genere?
Grazie dell'attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il suo e' un ECG normale, a quanto descrive.
La morte improvvisa purtroppo per definizione e' imprevedibile ed inaspettata e quindi non ci sono altri esami di screening di massa da fare i quali, anche se fossero eseguiti su larga scala, riuscirebbero ad inficiare circa il 20% dei soggetti a rischio.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio per la celere risposta...vorrei farle un'altra domanda. Con gli esami effettuati dovrei aver escluso tutte le malattie strutturali e di conduzione che possono scatenare la MCI in un giovane under 35 anni. Però da quanto ho capito ci sono altre condizioni che possono provocare questo tipo di fatalità (miocarditi, squilibri elettrolitici, assunzione farmaci ecc). Lei sa qual è l'incidenza delle MCI non causate da malattie strutturali o di conduzione?
Grazie ancora e distinti saluti dottore!

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le miocarditi e gli squilibri elettrolitici sono causa molto frequente di morte improvvisa, e statisticamente poco valutabili anche perché ' la gran parte di quelle patologie spesso e' silente (miocarditi sono spesso misdiagnosticate) o auto risolvente (squilibri elettrolitici che poi si ristabiliscono).

Arrivederci
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
E dottore posso chiederle come possono insorgere squilibri cardiaci e miocarditi? Cioè da un momento all'altro può accadere o ci deve essere una causa scatenante?
Grazie ancora e scusi il disturbo...

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le miocarditi sono infezioni virali come l'influenza, quindi si può essere banalmente contagiati
Per gli squilibri elettrolitici possono esserci banali diarree, errori alimentari, eccessiva sudorazione o spesso diuretici (usati anche da atleti per aumentare l'ematocrito ) oppure anche farmaci possono essere potenzialmente aritmogeni (farmaci per il tono dell'umore, alcuni antibiotici...)
Un grande varieta' di cause che da sole o sommandosi possono aumentare il rischio aritmico che ciascuno di noi potenzialmente ha.

Con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza