Utente
Salve vorrei un parere sul da farsi dopo la coronarografia di mia madre effettuata ieri...l esito è il seguente:
TRONCO COMUNE:indenne.

ARTERIA INTERBENTRICOLARE ANTERIORE:di discreto calibro e sviluppo, è infiltrata in tutto il piano prossimale con stenosi 70%circa a monte del primo ramo diagonale e occlusione subito a valle di tale ramo; opacizzazione tardiva parziale x via retrograda del vaso a valle.

ARTERIA CIRCONFLESSA:non dominante, di normale calibro e svilupo, ateromasica, esente da lesioni significative
CORONARIA DESTRA:dominante, ben sviluppata e di discreto calibro presenta marcate irregolarità di parete al tratto prossimale, assenza di lesioni significative.

Riabilitazione eterocoronarica dell arteria interventricolare anteriore.

CONCLUSIONI:stenosi 70%prossimale +occlusione al tratto medio dell arteria interventricolare anteriore.

POTRESTE GENTILMENTE DARMI UNA SEMPLICE SPIEGAZIONE DI QUANTO è
RISULTATO E un PARERE SU COSA DOVREBBE FARE MIA MADRE ORA?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sua madre , della quale non conosco l eta presenta una occlusione di un ramo della discendete anteriore . Essendo il vaso occluso non è possibile riaprirlo con angioplastica omcon altri interventi.Anche perché poi tramite circoli collaterali la zona a valle della occlusione viene in qualche modo perfusa
Non viene riferita neppure la funzione ventricolare della paziente per cui altre cose non posso dire
La paziente quindi deve essere soltanto sottoposta a terapia farmacologica piena

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta...attualmente le hanno detto che dovrà fare un intervento di due bypass...io sono spaventata...e mi chiedevo se potesse essere l unica soluzione e alternativa..lei che ne pensa ?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non potendo vedere la coronarografia non posso espriomere giudizi, perche' non ho immagini per esserle utile.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Salve scusi il disturo...oggi tutta l equipe medica ha deciso di fare trattamento farmacologico poiche hanno fatto un esame,di cui non ricordo il nome,nel quale hanno portato ,tramite iniezione di un liquido ,i battiti del cuore a 145 ed è uscito brillante,cioè mia mamma a quella frequenza non avvertiva nessun dolore e secondo loro il sangue e ossigeno arriva al cuore tramite altri vasi...
Se può darmi un parere di quanto scritto...prima l intervento e poi trattamento farmacologico?gradirei volentieri un parere grazie mille

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente, lei mi racconta un film che non ho visto coi miei occhi.
Dalla descrizione della coronarografia (che non ho visto) si poteva dedurre, senza "grandi consulti" che la paziente non si sarebbe giovata di alcun intervento
Va curata , e bene, con farmaci

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso