Utente
Gentilissimi dottori, ho un problema da alcuni mesi che mi sta tormentando e limitando in ogni modo possibile.
Ho dei fortissimi dolori intercostali (zona sinistra maggiormente) che a volte si accompagnano con dolori al torace e sensazione di perdita di equilibrio.
Da premettere che sono molto ansioso, ed anche ipocondriaco, nonostante ciò comunque io continuo a provare questi dolori, dolori che nell'ultimo periodo stanno sfociando anche in dolori dorsali (centro della schiena), alle braccia, fitte al collo e gola.
Ho fatto vari esami, sempre tutti positivi, ma ultimamente, non riesco nemmeno a passeggiare per quanto io mi senta fiacco, ho paura di collassare, ho pensieri negativi, sono irrequieto, e insieme a questo, ho sempre comunque fitte intercostali annessi dolori sparsi per il petto, braccia, e collo.
Ho provato antidolorifici, erbe, ansiolitici, qualche volta hanno funzionato, ma sento che nessuna medicina mi sta facendo effetto.
Cosa devo fare?
(Ho fatto radiologia al petto e alla testa, elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo, esami del sangue).
Cerco il vostro aiuto.
Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha eseguito fin troppi esami perfino esponendola inutilemnte a radiazioni.
HA dolori osteomuscoalri che recedono con terapia banale antiinfiammatoria

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Dottore innanzitutto grazie della risposta, ma ho un quesito da porle. Sempre in relazione ai dolori che io provo, che ripeto, partono da una zona intercostale, e si spingono in fitte e dolori sparsi per tutto il torace, compreso braccia (soprattutto la sinistra) e collo, può essere che in tutto ciò la causa sia solo la mia eccessiva preoccupazione? Che mi stia "sodomizzando"? Perchè nonostante io abbia la sicurezza dei dottori che dicono stia bene, sono entrato in uno stato ansioso che mi sta portando a evitare luoghi affollati, passeggiate, ho paura costante che mi accada qualcosa, se sto da solo è molto peggio, ho questo peso in petto, questa sensazione che mi disturba e annulla, in un modo veramente assurdo. Non so più che fare, mi trovo in una situazione in cui penso che io e solamente io possa fare qualcosa per uscirne, ma non so come. Grazie ancora per l'attenzione.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
" Che mi stia "sodomizzando"?"

Beh non so se conosce il significato della parola...ma spero proprio di no...

Detto questo lei ha attacchi di panico con agorafobia tiopici che necessitano di un intervento di uno psichiatra di sua fiducia.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Dottore, la ringrazio nuovamente per la risposta e la pazienza nel rispondermi. Si, conosco il termine della parola sodomizzare, forse è inerente ma era per indicare uno stato in cui il dolore, è provocato da me stesso, come se stessi provando queste fitte e sensazioni, indirettamente causate da una mia stessa eccessiva preoccupazione, per questo le ho fatto questa domanda. Provvederò a consultarmi con uno psichiatra, grazie ancora, le auguro una buona giornata!