Extrasistole aerofagia disturbi collegati

Ho 67 anni e soffro di extrasistole sopraventricolari, piu volte viste da specialisti, da moltissimi anni.

A fasi alterne il disturbo e’ stato invalidante o ha convissuto con me.

Ultimamente, non so per quale ragione esattamente, la sintomatologia si e’ molto accentuata.

Durante la giornata riesco, nonostante tutto a gestire il problema ma quando arriva la notte nascono i problemi veri.

Da sdraiato, scariche continue non mi permettono di dormire innescando un circolo di mancanza di sonno ansia ed exstrasitole che si autoalimenta e che non riesco a gestire.

In questo periodo ho la sensazione di molta difficoltà nella Digestione di qualsiasi cibo.
Eruttazioni continue e forte aerofagia.

Mi chiedo come come interromper questo circuito vizioso che mi sta fortemente condizionando la vita.

Prendo lobivon 5 per la pressione
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
È opportuno che lei esegua un holter, per escludere che lei presenti episodi di f.a. parossistica

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la sua risposta .
Ho prenotato l’esame e lo eseguirò molto presto .
Non le nascondo la mia difficoltà attuale .Appena mi sdraio a letto iniziano le scariche .Cosi mi alzo e sostanzialmente non dorme ( al momento sono le 01.29 ).
Sono tentato di andare in pronto socccorso . Non so veramente cosa fare e come provare a superare questa situazione .
Ho letto della sindrome gastro cardiaca .
Pensa che i sintomi possano essere riconducibili a tale patologia ?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
Inutile fantasticare
aspettiamo il risultato dell holter

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa