Attivo dal 2020 al 2020
Egregi Medici;
Mi è capitato alcune volte di avere un improvviso dolore non di tipo bruciante, cioè un dolore trafittivo che dalla zona dello sterno si irradia alle spalle e sembra migri verso la gola e fino alle orecchie, poi lentamente svanisce.


Il dolore sorge gradualmente nell' arco di pochi istanti e persiste circa mezz'ora.

Si tratta di un dolore molto forte, anche se non mi crea affanno, ma rende più difficoltoso muoversi e mangiare.

Non si tratta del solito bruciore esofageo, sembra proprio che l' esofago non abbia pertinenza!
Percepisco come avere un tubo di ferro ficcato tra la gola e lo stomaco!

Quando il dolore "arriva" alla gola e poi alle orecchie, di solito il dolore alle spalle stà passando.

Durante questa crisi avverto che il dolore è continuo, cioè non martellante.


Mi può capitare mesi di non averlo e una volta passato non lascia tracce!

Ho pensato, visto che soffro di meteorismo causa problemi di alvo irregolare (forse colite), che l' aria nel colon possa, a causa della dilatazione dello stesso, causare la compressione di qualche ganglio nervoso, ma il mio medico senza visitarmi mi ha prescritto una visita cardiologica.


Io però durantre questi "attacchi di dolore al petto", anche se molto forti, avverto che il cuore "pompa" a dovere e posso pure fare le scale di casa a corsa senza peggioramento dei sintomi.

Solo se mi sdraio, passa un pò il dolore.


Secondo voi da cosa può dipendere?

Cordialmente!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non paiono certo dolori cardiaci ma dato che é un uomo di mezza età consiglierei di eseguire una prova d asforzo .
Prima però eseguire una RX del torace in due proiezioni ed un ecocolordoppler cardiaco per escludere dilatazioni aortiche

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Grazie! Ma il fatto che il dolore dal torace migra verso gola e risponde ai lati del collo verso le orecchie, cosa può significare a livello anatomico?

Si tratta di un particolare nervo che è stato "interessato", quindi trattasi di un dolore riflesso per arrivare al cranio dal petto?

Il tipo di dolore assomiglia a quello di un crampo e quando sopraggiunge alla gola e alle orecchie, a livello toracico già stà passando.

Cordialmente!

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
come le,ho etto per maggiore sicurezza occorre escludere un problema aortico con una Rx toracein due proiezioni una ecocolordoppler cardiaca . escluso questo, data la,sua età èopportuno esefuire un test dasforzo

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Vorrebbe dire una dilatazione dell' aorta ma a livello toracico o addominale?

Cordialmente!

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se mai toracico ma è ovviamente solo una ipotesi da escludere.

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Grazie!

[#7] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Scusi se riprendo il consulto, ma questo dolore in teoria qualunque causa sia sarebbe dovuto ad una "sollecitazione" del nervo vago o di un ramo dello stesso? Cioè ha pertinenza con questo nervo?

Non è che voglia fare l' anatomista, ma questo nervo ha connessioni con le strutture del collo e del torace dove accuso questi sintomi!

Cordialmente!