Utente
Gentili dottori,
sono uno studente universitario di 22 anni, 196 cm di altezza e 94 kg di peso.

Circa 3 settimane fa ho avuto la sera una tachicardia abbastanza forte, che mi ha portato alla decisione di effettuare un ECG.
L'ECG é risultato nella norma, solo tendenzialmente tachicardico, ma é anche vero che soffro d'ansia e attacchi di panico, sono sotto psicoterapia e terapia farmacologica con Citalopram.
La cardiologa per scrupolo, mi ha fatto effettuare un ecocardiografia, che mi ha abbastanza impaurito: ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessore, ma lievemente ipocinetico con Fe 43%.
Nella vita ho effettuato 3 ECG tutti normali e un ecocardiografia nel 2015 prima di un intervento di parotidectomia: era tutto normale con Fe superiore al 60%.
Ora ho effettuato Holter i cui risultati arriveranno martedì, e lunedì effettuerò la RMn.
Esami del sangue con emocromo, ves, proteina C reattiva tutti regolari.
Posso dire che circa un mese prima di avere quel sintomo cardiaco ho avuto febbre per qualche giorno con tosse, a seguito di una nottata passata in nave sotto il getto del condizionatore.
Dopo qualche giorno invece é stato colpito il mio intestino, con scariche forti e numerose per una settimana.
(Mai avuto disturbi intestinali in 22 anni).
Nel 2018 ho avuto una mononucleosi.
Pensa che il quadro, che sarà approfondito con RMn ovviamente, possa essere compatibile con una miocardite?
Cosa altro le può suggerire?
Sono preoccupatissimo che possa trattarsi di qualcosa di pericoloso.
La cardiologa che mi segue e il cardioecografista mi dicono di stare tranquillo, che si risolve tutto, ma non ci riesco.
Grazie e buona serata.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se gli indici di flogosi sono normali non penso che lei abbia una miocardite in atto.
Attendiamo la RM arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore. Pensa che si possa trattare di cardimioopatia dilatativa(ammetto di aver spulciato Google), o come dice il nome stesso, deve essere presente una dilatazione del ventricolo? Grazie.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
prima occorre verificare con la RM la funzionalità ventricolare sinistra ed escludere una recente miocardite

si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora, dottore. Buona serata!

[#5] dopo  
Utente
Gentili dottori, gentile dottor Cecchini,
Vi aggiorno con l'esito dell'Holter.
Frequenza:
Media: 70 bpm
Giorno: 83 bpm
Notte: 56 bpm
FC max: 140 bpm
FC Min 38 bpm
RR max 1685 ma
RR Min 425 ma
Bradicardia: 4
Durata totale: (1)00:02:43 (0,2%)
Pause:0
Battiti mancanti: 1 (1)02:30:55 RR 1510 ms
Episodi ventricolari
Battiti ectop:
Isolati 13
Coppie 2
Salve 0
Tot 17
Bi e trigemin 0&0
Tachicardia 0
Episodi sopraventricolari
Battiti ectop
Isolati 18
Coppie 0
Salve 0
Tot 18
Tachicardia 0
Bi e trigemin 0&0
Instabilità RR 0
Commenti: ritmo sinusale con aritmia sinusale respiratoria. Fisiologica riduzione della FC nelle ore notturne. FC media 70/Min. Conduzione AV nella norma. Non pause patologiche. Ritardo nella conduzione intraventricolare. Rarissime extrasistole atriali isolate. Rarissimi BEV isolati o in coppia. Non anomalie tratto ST a significato ischemico.
Che ne dite? Grazie mille!

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ha un holter normale
arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Grazie sempre, dottore. Arrivederci.