Utente 472XXX
Salve dottore mi scuso per il disturbo.. vorrei solo un parere da un altro gastroenterologo, attualmente quello con cui sono in cura tratta i miei sintomi in modo molto superficiale, e di conseguenza non riesco ad essere tranquillo..
dunque le elenco i miei sintomi:
Bruciore di stomaco intenso dopo aver mangiato soprattutto dolci, eruttazioni frequenti senza l’uscita di aria, stomaco apparentemente molto gonfio. Ragazzo di 27 anni e leggermente sotto peso, per via di queste complicanze purtroppo mangio poco e fumatore occasionale. Il medico sostiene che il mio sia un disturbo psicosomatico.. dalla gastroscopia risulta tutto nella norma anche la valvola dell’esofago in apparente stato normotonico!
Nella biopsia invece è presente questo: Gastrite cronica antrale Hp negativa
(Frammenti di mucosa gastrica antrale con iperemia, edema e moderato infiltrato infiammatorio aspecifico.
La componente ghiandolare mostra fenomeni di iperplasia rigenerativa. Presenza di focali fenomebi di criptite. Negativa risulta la ricerca di colonie batteriche di HP). Secondo il parere del medico risulta una modestissima gastrite che non ha bisogno di cure da ipp ma di levopraid e integratore per sgonfiare lo stomaco. Mi picerebbe avere un suo parere su questo referto! La ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Vista la sua preoccupazione, io le farei assumere anche solo per 1-3 mesi un IPP( omeprazen 20 mg ad ex.) e se ha molto bruciore retrosteranle o rigurgito, anche un gel o sciroppo. Completii con una ecografia addome l'iter iniziato.
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio dottoressa! L’ecografia l’ho prenotata. Il bruciore di stomaco si manifesta principalmente sulla bocca dello stomaco, e non sulla schiena ma rimane locale solo sullo stomaco soprattutto se sto seduto.. se invece mi stendo sembra che si allevia sparendo completamente, un altra sensazione è la mancaza di aria dopo un rutto. Possibile che sia riconducibile tutto ad una gastrite?

[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Oltre alla gastrite, potrebbe avere o una piccola ernia iatale( ma la EGDS la ha esclusa) e la malattia da reflusso gastroesofageo, da studiare con una ph-manometria. L'ecografia addome serve x escludere una calcolosi colecisti visti i sintomi.
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#4] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio ancora dottoressa! Escluderei il Reflusso perché non ho dolori retrosternali.. anzi al dire il vero non ho per nulla dolore! Ma un senso di gonfiore verso il tardo pomeriggio come se dovessi rimettere, mentre il bruciore di stomaco diciamo è molto acuto localizzato in alto sullo sterno e se mi stendo senza prendere antiacidi passa.. poi sono anche un po stitico se può servire