Utente 474XXX
Salve, confido nel vostro gentile aiuto.
Sono una ragazza di 27 anni con un fastidio/dolore persistente, che si presenta a giorni alterni da quasi 3anni, localizzato in fossa iliaca destra associato a pulsazione che provoca un aumento della libido (sempre nelle stessa zona, inguine destro). Altri sintomi: gonfiore addominale e difficoltà nella minzione (non dolore ma sensazione di svuotamento parziale)
A causa del sintomo per me più insopportabile (pulsazione che aumenta la libido) mi sono affidata a endocrinologo e sottoposta a ecografia transvaginale da ginecologo (diagnosticato ovaio policistico, presa pillola per 6mesi durante i quali continuavo ad avere tutti i sintomi tranne un po di gonfiore addominale) .
Per cui ho fatto ecodoppler di aorta e vasi inferiori: esito negativo. Ho fatto tac addome inferiore: appendice non infiammata però "allungata che lambisce l'uretere"(referto tac). Consiglio, di fare una colonscopia che ho fra una settimana. Un amico medico mi ha detto che può essere appendicite cronica visto che i dolori vanno e vengono e non sono lancinanti. In attesa della colon vi chiedo gentilmente:

1) l'appendice infiammata (qualora la mia lo fosse in modo cronico e dalla tac non si fosse visto) provoca aumento di peso? Ho preso 6kl non gli ultimi mesi sicuramente non imputabili a mancanza di attività fisica e abitudini alimentari.

2) in caso di appendice allungata o infiammazione cronica è risolutiva l'appendicectomia in laparoscopia come per l'appendicite acuta?

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
No
Teoricamente si ma l'appendicite cronica probabilmente non esiste,men che meno associata ai sintomi che riferisce. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Ok, grazie mille della risposta.
Dunque, se non ad appendicite cronica a cosa fanno pensare i miei sintomi? E che esami sono utili per, finalmente dopo tanto tempo, avere una diagnosi?

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non saprei.
Ripartirei dalla visita del suo medico.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it