Utente 465XXX
Ho 50 anni ed ho dal 2003 un pregresso di tireidoctomia e asportazione del linfonodo sinistro per carcinoma minimamente invasivo della tiroide. Eseguito unico trattamento iodio 131. A febbraio 2017 mi è stato diagnosticato con tac un diverticolo di zenker. A novembre attesi i peggioramenti, disfagia, rigurgito, gorgoglio, ho fatto radiografia con bario. Mi è stato riferito che lo stesso può essere trattato per via chirurgica classica che endoscopica. Chiedo consulto su quale intervento puntare attesa la mia età e prospettiva di vita. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, lei è considerato in una età dove la prospettiva di vita è ancora lunga, rispetto all'età media di morte statistica per gli uomini. Detto questo, la tecnica chirurgica intesa anche come toracoscopica, ma non endoscopica per farle comprendere meglio come una esofagogastroscopia, è più invasiva, ma su certi diverticoli di Zencker, sicuramente i più voluminosi è consigliabile e a volte l'unica proponibile.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 465XXX

La ringrazio dottore per il suo parere.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza