Utente 119XXX
Salve dottore,mia madre si è recata alla guardia medica e le hanno dignosticato il giradito con relativa cura(ittiolo ed antibiotico).
Il dito si presenta gonfio,con ferite infette,livido e con difficoltà di mobilità.
Successivemente si è ricordata di avere preso una botta al dito,allora si chiedeva se per caso,oltre all'infezione,visto il colore bluastro potesse essere rotto.Salutandola la ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La diagnosi viene posta in base all'esame obiettivo e all'anamnesi, cioè alla descrizione da parte del paziente di come sia insorta la sintomatologia, da quanto, ecc.
Se il dito ha segni clinici che suggeriscono la perionichia (o patereccio o giradito) e il paziente tace il trauma è impossibile sospettare una frattura. E'però anche impossibile decidere da qui, senza aver visto il dito, se vi possa essere una frattura. Se il dolore è comparso nell'immediatezza del trauma è possibile che vi possa essere anche una frattura, ma se il dolore invece è comparso nei giorni successivi insieme ai segni di infiammazione e infezione la frattura è meno probabile. L'unica cosa da fare è tornare dai medici e dichiarare di aver trascurato una informazione importante. Decideranno loro se occorra un accertamento radiografico
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente 119XXX

Grazie,per la risposta dettagliata ed immediata.
Distinti Saluti.