Utente 122XXX
Salve,
a seguito di fastidi all'interno dell'ombelico (piccole fitte) ho eseguito una ecografia dalla quale è risulata una piccola ernia ombelicale.
L'ernia è di 4 mm e l'infiltrazione è di solo grasso e non sono interessate le viscere.
Il mio medico di famiglia mi ha detto, anche in base al fatto che i fastidi sono scomparsi, di non operarmi.
Ora il dubbio: ho letto che negli adulti l'ernia ombelicale è sempre da operare: è corretto?
Vale la pena anche se è di soli 4 mm?
Oppure il fatto di averla trovarta così piccola è stata una fortuna e rende l'operazione più semplice?
Non voglio assolutamente limitarmi con sport e eventuali sollevamento di pesi che la vita quotidiana propone in continuazione: cosa mi consigliate?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se è sintomatica o la limita nelle sue attivita' l' indicazione chirugica è corretta.
In caso contrario puo' evitare l' intervento consapevole del minimo rischio di strozzamento e della possibilita' che aumenti di dimensioni o diventi sintomatica. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sicuramente l'ernia non guarisce da sola. Certamente può attendere e valutare l'evoluzione ma se inizia ad ingrandirsi l'intervento è la soluzione. E' solo questione di tempo.



Cordialità
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 122XXX

Innanzitutto grazie delle velocissime risposte!
Concludo con gli ultimi dubbi: è dunque molto probabile che con il tempo si ingrandisca?
L'eventuale operazione non cambia tecnicamente in base alla dimensione? Ad esempio, è sempre necessaria la rete di contenimento o nel mio caso si limiterebbe a una semplice sutura?

Grazie ancora.

[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, è probabile.
Al di sotto del centimetro in genere non si utiizza materale protesico, al di sopra si.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5] dopo  
Dr. Lucio Pennetti

32% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,condivido tutto ciò che è stato detto ma le chiedo.Ha praticato una ecografia mirata per sintomatologia dolorosa che ha confermato la presenza di ernia ombelicale ed in essa si impegna una frangia del mantello adiposo viscerale(epiploon).In buona sostanza è sintomatica.La riparazione in questa fase avrebbe il vantaggio di essere un intervento rapido su tessuti non compromessi che in base alla dimensione dell'ernia(una volta ridotta la frangia adiposa si può valutare l'esatta dimensione del difetto erniario))potrebbero richiedere o meno il rinfozo protesico.Perchè rimandare con l'apprensione di probabili peggioramenti visto che comunque non esiste possibilità di regressione spontanea?
Saluti
Dr. Lucio Pennetti
Specialista chirurgia generale
Specialista chirurgia vascolare
Chirurgia videolaparoscopica