Utente 439XXX
Buongiorno,
A Giugno 2016 ho iniziato a sentire una "pallina" sul gluteo.
A distanza di un paio di settimane sono andata in vacanza e, probabilmente a causa delle lunghe camminate, l'ho infiammata.
Sono andata quindi al pronto soccorso dove mi hanno detto che era un ascesso e mi hanno quindi fatto una piccola incisione.
Successivamente mi hanno fatto fare altre due visite, a luglio e me ne hanno programma una terza per Ottobre.
Nell’ultima visita, ad ottobre 2016, mi ha riferito che si trattava di una fistola e mi è stato detto che andava operata con la cosiddetta tecnica del setone, che ho letto essere piuttosto dolorosa.
A Novembre 2016 ho fatto una risonanza magnetica con e senza contrasto è emerso che:
"si conferma la presenza di tramite fistoloso che origina circa alle ore 1-2 della giunzione retto anale e si dirige in anterolaterale sinistra decorrendo inferiormente al muscolo elevatore dell'ano raggiungendo un margine sinistro del piano cutaneo nella rima interglutea con decorso di circa 10 cm. Sottile falda fluida al recesso del Douglas. Regolari utero ed annessi. Normale rappresentazione della vescica con profili parietali nei limiti per quanto contabile nelle condizioni con vescica non completamente distesa. Sparsi linfonodi in sede sacroiliaca ed otturatoria con significato post reattivo".
Con questa risonanza il medico mi ha detto che la cosiddetta tecnica del setone, potrebbe non essere sufficiente per correggere la mia patologia e che quanto riferisce la RMN potrebbe far sospettare una fistola soprasfinterica.

A inizio febbraio ho fatto il prericovero, e ieri ho chiamato per sentire se si sapeva qualcosa dell'intervento.
Nel pre ricovero l'anestesista mi ha detto che per questo tipo di fistola dovrò restare in ospedale 4/5 giorni ed al quinto giorno toglieranno l'elastico e mi manderanno a casa.
Mi hanno detto che i tempi di attesa sono molto lunghi, potrebbe volerci ancora qualche mese.

Ora mi chiedo tutto questo tempo può aver peggiorato la situazione o la fistola così com'è non va peggiorando? Questa ulteriore attesa può aggravare la situazione?

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
No,non credo.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it