Utente 472XXX
Salve,
vi scrivo dalla mia insonnia e ansia che la rinoplastica secondaria mi sta causando.

L'ho eseguita dieci giorni fa. All'intervento c'era sia l'otorino sia il chirurgo plastico.

Avevo un problema di tetto aperto dalla precedente rinoplasettoplastica di 4 anno fa che dava un avvallamento del dorso verso la radice. A questo si aggiungeva una eccessiva rimozione dell'osso sempre dorso-radice e della cattaligine che richiedeva innesti.
Per il tetto sono state praticate le osteotomie laterali. Per l'innesto invece è stata usata la cartilagine della conca auricolare.

L'intervento è stato lungo. È durato 3 ore circa perché c'era anche del tessuto fibroso.

Mi è stato applicato lo splint e sono stati applicati i punti all'orecchio. Inoltre per tenere fermo l'innesto tra dorso e radice mi è stato applicato un punto di sutura esterno ben visibile.

Primo problema riscontrato all'orecchio: c'era nella conca dopo tre circa un accumulo di sangue che il chirurgo plastico mi ha drenato. Per ora la pelle è rimasta orribile ma il chirurgo sostiene che ci vuole tempo per la guarigione. Vedremo. Secondo voi si rimargina la pelle della conca dell'orecchio che sembra raggrinzita e un po' staccata?

Oggi poi la cosa più terribile. Mi è stato tolto il punto di sutura dell'innesto e lo split.

Mi guardo allo specchio di profilo e vedo uno scalino piuttosto alto dove prima c'era l'avvallamento tra dorso e radice. Terrore e orrore. Peggio di prima.
Il chirurgo mi dice che quella piccola parte più abbassata è dovuta al fatto che c'era sopra il punto che premeva. Mentre tutto il resto è gonfio.

Mi ha messo i cerotti che devo portare per dieci giorni e sono tornata depressa a casa.
Mi ha detto di stare serena. Come faccio a essere serena se avevo chiesto il naso dritto e ho pagato per averlo e poi vedo questo scalino più orribile dell'avvallamento di prima?

Sono disperata. Molto.
Secondo voi è possibile che il punto abbia schiacciato quella parte e che il tutto si risistemi? Il resto pare sia gonfio. Ai lati vedevo i segni dello split e il naso in realta di fronte sembrava molto stretto.

Sapevo che dopo la rimozione dello split si vedeva già il naso definitivo anche se per poco ma se è così come l'ho visto questi due sono da denuncia. Cosa che non escludo qualora non si sistemasse.

A me sembra un errore così evidente che davvero sembra quasi irreale e assurdo.

Lo so che bisogna aspettare un tot di mesi ma se subito dopo la rimozione c'è questo difetto, ho letto su internet, che potrebbe essere dovuto anche a osteotomie fatte male. Altro che serena.

Comunque sono ancora gonfia tra le sopracciglia e anche il dorso pare sia gonfio. Tranne quel punto lì. Sembra manchi un pezzo ecco. E l'innesto?

Con tutta la pazienza sono disperata. Potete cortesemente darmi un vostro parere sui punti espressi sebbene sappia che non mi avete vista?

Il profilo coi cerotti comunque non è dritto. Se ora sono messa così chissà dopo cosa succede. Aiutatemi per piacere.
Grazie

[#1]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
capisco la sua tensione ma le uniche persone che possono aiutarla e tranquillizzarla sono i due chirurghi che l'hanno operato.
Segua le loro indicazioni.
Cercando molti pareri rischia di andare ancora di più nel pallone.
ci tenga aggiornati.
un saluto e in bocca al lupo
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Grazie dottore, ha proprio ragione.
Lunedì vedrò di nuovo il chirurgo che a volte sembra troppo restio a rispondere. Comunque sono ancora gonfia ma pare stia migliorando.
Grazie ancora per la risposta

[#3]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MIRABELLA ECLANO (AV)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
se lei si è affidata a due specialisti per operarsi deve avere fiducia in quello che le hanno fatto e le hanno detto. Pur comprendendo bene la sua ansia nel dover subire un secondo intervento, trovo assai "ingeneroso" che lei offenda i due professionisti in questione ( "questi due sono da denuncia.."). Essi hanno operato per il suo bene, nel suo interesse ma anche nel loro, perchè, mi creda, vedere risolto un caso difficile, come può esserlo una rinoplastica secondaria, rappresenta per il medico una grandissima lsoddisfazione che va ben oltre il guadagno economico. Infine, il mio consiglio per la sua tranquillità interiore è quello di attendere pazientemente la completa risoluzione dell'edema come già le hanno detto i colleghi.
saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#4] dopo  
Utente 472XXX

Gentile dott. Bernardi,
io non ho offeso nessuno e non ritengo di essere stata ingenerosa.
Ho detto che se il naso si mostrasse in seguito con quel segno così evidente sarebbero da denuncia. Voglio vedere lei che si ritrova con uno scalino sul naso dopo averlo rifatto.
Se poi vuole difendere la categoria deve anche accettare che non tutti sono bravi.
Io al momento attendo di vedere gli esiti e poi mi comporterò di conseguenza. Ma per offendere non ho offeso nessuno.
Lei mi offendè accusandoni in questo modo. Credo che se un medico non abbia nulla da dire forse dovrebbe evitare di rispondere ad un consulto.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 472XXX

Gentile dott. Bollero,
oggi a 20 gg di distanza posso dire che quello scalino sembra sparito. Dico sembra perché oggi il chirurgo mi ha applicato un ultimo cerotto sopra l'innesto da togliere fra qualche giorno.

Chiaramente il naso sembrava un po' malridotto visto che ho cerotti da giorni ma a parte un po' di gonfiore verso la punta sembra dritto anche se la pelle davvero fragile.

Tuttavia è successa una cosa strana. All'interno delle narici si sono formate da pochi giorni delle cicatrici che comunque mi hanno spaventata quando le ho viste perché si vedono se alzo la testa che il chirurgo ha definito "ipetrofiche" (ci mancava questa ho pensato e mi sono nuovamente sconfortata). Lui mi ha fatti una piccola iniezione di cortisone in entrambi i lati all'interno perchè non riuscivo a respirare bene e mi ha detto di applicare una crema che contiene vitamina E e silicone per evitare che si formino delle sinechie (ho lette cose terribili al riguardo su internet). Ha aggiunto che si sarebbero sistemate col tempo. Io ho de dubbi perché ho letto che queste cicatrici non scompaiono e temo un altro intervento. Lei mi può dire qualcosa riguardo queste cicatrici? Posso sperare che si riassestino? Sono così stanca dottore che non so spiegare quanto mi senta frustrata.

Mi sono fatta prestare i soldi per questa rinoplastica e davvero tutte queste cose non me le aspettavo. Tra l'altro ancora non si vede bene il naso. Quindi non so come sarà.

Grazie se vorrà rispondermi.

[#6]  
Dr. Carlo Grassi

32% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
MONTECATINI-TERME (PT)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Sono certo che tutto andrà a posto. Le cicatrici all'interno del margine delle narici si attenueranno fino a rendersi impercettibili. Quindi stia tranquilla e serena, vedrà che il nuovo anno le porterà finalmente quanto desiderato.
tanti sinceri auguri !!
Carlo Grassi
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.rinoplasticaoggi.it