x

x

Orecchio ricostruito in cartilagine costale e uso orecchini a clip: è pericoloso?

Gentilissimi Dottori,
Mi scuso anzitutto per la domanda un po' "strana", ma non trovando risposte certe da nessuna parte vorrei sincerarmi di non far nulla di pericoloso.
Sono nata con microtia di grado 3 e atresia all'orecchio sinistro, e circa 14 anni fa sono stata operata a Parigi dalla Dott.ssa Firmin, che mi ha ricostruito l'orecchio in due tempi con innesti di cartilagine costale.
Aggiungo, se può essere utile ad inquadrare meglio la situazione, che la Dott.ssa Firmin fece un intervento ricostruttivo secondario in quanto prima ero stata operata in Italia ma, purtroppo, l'intervento non era andato bene (si verificò infatti un riassorbimento completo della cartilagine e la pelle rimasta era, ovviamente, in cattive condizioni, tanto che nessuno voleva più metterci mano).
Nonostante le premesse non buone, gli interventi a Parigi andarono bene e in questi 14 anni non ho mai avuto problemi.
Purtroppo mi è rimasto un grande cruccio, che potrebbe sembrare sciocco, ma per me che sin da bambina avevo sempre sognato di avere entrambe le orecchie e portare gli orecchini su entrambi i lati non è una questione oziosa.

Sin da quando ero piccola, ho il foro per l'orecchino e successivamente ho fatto altri piercing solo nell'orecchio "naturale" (il destro), mentre non ho i buchi nell'orecchio ricostruito.
Devo infatti premettere che, a causa del precedente intervento andato male, non ho un lobo "vero", bensì un lobo riempito di cartilagine costale: dunque, non sono neppure certa sia possibile fare il piercing, essendo la cartilagine costale di consistenza diversa e più rigida rispetto a quella delle orecchie normali e comunque di certo non lo farei fare a un normale piercer.
Quindi mi sono trovata per anni a continuare a usare l'orecchino da una sola parte.
Di recente, ho pensato di acquistare degli orecchini a clips, vedendo che sono tornati di moda.
Ho notato che restano molto bene sull'orecchio ricostruito, non mi causano nessun fastidio, non tendono a scivolare, non sono affatto dolorosi (dietro hanno dei gommini morbidi).
Sono felicissima di questa possibilità, che mi permette finalmente di portare gli orecchini anche sull'orecchio rifatto, ma visto quanto ho tribolato per averlo non ho potuto fare a meno di pormi dei dubbi.
Sarà sicuro usare questi orecchini?
Potrebbero esserci dei rischi per la pelle o, peggio ancora, per lo stesso scheletro cartilagineo al di sotto?
Spero che possiate aiutarmi con un vostro prezioso parere.
Avrei chiesto direttamente alla Dott.ssa Firmin ma ho scoperto che è andata in pensione e non saprei come contattarla.
Grazie mille per l'attenzione.
[#1]
Dr. Daniele Bollero Chirurgo plastico, Medico estetico 2,3k 56 73
Gentile utente,
può utilzzarli con cautela senza problemi.
Le cautele sono:
clip non troppo strette e non indossare gli orecchini per un periodo prolungato ma solo quando necessita

un caro saluto

Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dott. Bollero per le sue parole.
Seguirò il suo consiglio: felicissima di poterli portare qualche volta, con qualche accortezza.
L'orecchio ricostruito è bello e mi sarebbe davvero dispiaciuto non poterlo mai "ornare", soprattutto quando lego i capelli.
Un caro saluto a lei.
Grazie di cuore!

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio