Utente 471XXX
Salve,
sono una giovane ragazza vent'enne, ho fatto una TAC un paio di giorni fa per un controllo prescritto dallo pneumologo perché tre anni fa ho avuto la TBC polmonare e ogni anno faccio la TAC per un controllo. Fortunatemente per quanto riguarda i polmoni è uscito tutto bene però alla fine del referto c'è scritto la seguente frase:
"Non visibilità di significative linfoadenomegalie mediastiniche. Si segnala addensamento della loggia timica (residuo timico?)"
Questa è la prima volta che in una TAC mi esce questa anomalia e dato che sono ancora in attesa di fare la visita con lo pneumologo vorrei sapere cosa significa? Il termine che hanno usato "addensamento" cosa indica? Può trattarsi di un tumore? Quali altri esami mi consigliate di fare?
Grazie mille per il vostro tempo a chi risponderá

[#1] dopo  
Dr. Luciano Solaini

24% attività
16% attualità
12% socialità
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
premesso che è difficile dare una valutazione di un referto del genere, penso che non si tratti di niente di significativo.
Innanzitutto bisognerebbe confrontare il quadro TAC odierno con quelli precedenti, che mi sembra ci siano.
Generalmente un addensamento del tessuto timico in una persona giovane come lei è in rapporto ad una lieve ipertrofia della ghiandola che può non avere alcuna ripercussione clinica. Qualora però si osservi nel tempo un incremento volumetrico di tale addensamento allora bisognerà approfondire la questione. Se viene inoltre confermato che il timo è veramente ipertrofico, e quindi attivo, bisogna escludere anche una malattia neurologica che si chiama miastenia gravis.
Cordiali saluti
Dr. luciano solaini

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Grazie mille dottore!
Ora sono più tranquilla.
Cordiali saluti e grazie ancora.