Utente 140XXX
Da ca. 5 giorni ho dei doloro forti alle gambe. Sopratutto quando sono seduta, straiata o in alcune posizioni. Infatti se cammino il dolore è minore. Prendendo degli antidolorifici il dolore passa, ma una volta finito l'effetto ritorna.
Il dolore si propaga su tutta la gamba e a volte fino alla zona lombare (dipende dalle posizioni).
il dolore alla gamba destra si è attenuato molto dopo il primo antidolorifico, infatti ora il dolore è più sopportabile in quella gamba. Invece in quella sinistra non è cambiato nulla. Inoltre ho un ematoma sulla coscia di ca 5cm, però non sono sicura di aver preso un colpo, e quello è uno dei punti che mi fanno più male. Ora sono in ansia perchè non capisco se è trombosi oppure se il dolore è più forte in quella gamba per un possibile colpo...

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
risulta impossibile poterLa rassicurare a distanza circa l'origine dei suoi disturbi, anche se il tipo di irradiazione e l'intensificarsi in determinate posizioni farebbe pensare ad una irradiazione dolorosa di tipo nevritico, soprattutto in assenza di edemi delle estremità.
Un controllo del suo Medico mi sembra indispensabile.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente 140XXX

La ringrazio molto per avermi risposto. Purtroppo il mio medico è in vacanza, quindi prima della prossima settimana non potrò essere visitata. Mi rassicura molto la sua risposta, anche se ovviamente è meglio che faccia una visita medica.

Al momento non c'è altro che possa fare oltre a prendere antidolorifici?

Grazie ancora per la risposta

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Sig.ra
Il suo Medico avrà certamente lasciato un sostituto. Credo che una verifica da parte di quest'ultimo sia indispensabile.
Se la sintomatologia dovesse risultare persistente o addirittura ingravescente, il ricorso al Pronto Soccorso è giustificato.
L'uso di antidolorifici non può essere prolungato oltre certi limiti.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/