TVP

Salve, sono una donna di 34 anni dopo il parto nel 2019 ho avuto una trombosi venosa profonda curata con Seleparina dopodiché ho fatto una visita da un chirurgo vascolare che mi ha consigliato un intervento per risolvere problema di una brutta varice sulla gamba destra.
In questo momento sono in attesa di intervento.
Ma da alcuni mesi ho iniziato ad avere altri disturbi ma questa volta
con le vene sulle braccia.
Praticamente spesso mi prendono questi dolori/bruciore sulle braccia, sento le vene rigonfiarsi, oltre che escono fuori tutte fino al collo e petto, sensazione di formicolio, strana pressione sul collo, sensazione di vene che tirano oltre che diventano molto evidenti.
La mia domanda è se mi devo preoccupare, cosa potrebbe essere?
Grazie in anticipo per la risposta.
[#1]
Dr. Lucio Piscitelli Chirurgo vascolare, Chirurgo generale, Chirurgo d'urgenza 6k 227 22
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
i sintomi lamentati potrebbero essere riferibili a patologia diversa da quella vascolare (discopatia cervicale?), anche se a distanza non è possibile escludere alterazioni delo scarico venoso.
Una valutazione dal vivo sembrerebbe in questo caso ineludibile.

Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, grazie per la sua risposta, vorrei chiedere anche se ci sono controindicazioni riguardo al vaccino anticovid. Ho preso appuntamento da medico di famiglia che vuole che intanto faccio tutti i esami per la trombosi. Inoltre vorrei chiedere che nella mia famiglia mio nonno materno e mia madre entrambi a età di 47 anni hanno avuto la rottura di aneurisma celebrare per mio nonno mortale mia madre ha avuto 3 uno operato d'urgenza altri due mesi dopo. I miei disturbi possono essere collegati anche a questo? Grazie mille per la risposta. Cordiali saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test