Utente
BUONASEA, SONO UN RAGAZZO DI 33 ANNI, DA CIRCA 10 GIORNI HO UN PROBLEMA.. MENTRE STAVO LAVORANDO HO AVVERTITO UNA FORTE SENSAZIONE DI DEFECARE, CORRO IN BAGNO MA HO FATTO SOLAMENTE UNA PICCOLA QUANTITA DI MUCO! SUCCESSIVAMENTE SONO ANDATO REGOLARE MA CON FECI MOLLICCE E UN PO DI MUCO.
ADESOO IL MIO PROBLEMA E' UN CONTINUO E FASTIDIOSO SENSO DI DEFECARE ANCHE SE CON SCASI RISULTATI.. VOLEVO PRECISARE CHE PRIMA DELL'EPISODIO SONO STATO SEDUTO SU DI UNA SEDIA FREDDISSIMA! INFATTI AVEVO DOVUTO METTERE UN CUSCINO X IL FREDDO PUO ESSRE IL MOTIVO? IL MIO MEDICO DI BASE MI HA VISITATO E TASTATO L'ADDOME MA DICE CHE NN E' NIENTE.. PREMETTO CHE SONO UN RAGAZZO MOLTO ANSIOSO CHE SOFFRE DI ATTACCHI DI PANICO.
HO TANTA PAUA CHE SIA QUALCOSA DI BRUTTO.

GRAZIE.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore

la prima cosa da fare nel suo caso è tranquillizzarsi e poi, con calma, effettuare una visita proctologica.
Non è rara infatti l'associazione di disturbi intestinali, simili ai suoi, legati all'ansia, che necessitano tuttavia una diagnosi corretta, per stabilire la terapia più idonea.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente
gentile dottore

sono andato all'ospedale x una visita chirurgica, e' stata effettuata l'esplorazione manuale "con il dito" e nn anno rilevato niente.. tranne la prostata ingrandita! ho effettuato la visita urologica privata.. questo il responso: reni nella norma per sede, forma, ecostruttura parenchimale e dimensioni; non ectasia delle vie escretrici urinarie superiori bilateralmente
vescica normoespansibile esente da alterazioni parietali ed endoluminali; nella norma il tratto iuxtavescicale degli ureteri
fegato milza e pancreas nella norma; colecisti e vie biliai nella norma-, non linfonodi aumentati di volume a livello delle stazioni iliache e lombo-aortiche
nella norma i grandi vasi addominali; non elementi patologici a livello delle logge surrenaliche
ecografia transrettale: prostata normoconformata simmetrica nei limiti della normaper dimensione (0 31x43x38 mm) echi capsulari regolari; echi interni omogenei; componente centrale volumetricamente nella norma(0 18x19x19mm); vescicole seminali nella norma
espl.rettale: prostata nei limiti della norma per dimensione; consistenza pastosa
diagnosi ecografica; non rilevabili ecograficamente elementi patologici a livello delle strutture esaminate.

come scritto cedo che la prostata sia tutto ok! continuo ad avere tenesmo rettale come le ho scritto giorni fa.. sono preoccupato e ho sempre paura di avere il tumore.
posso tranquillizzarmi un po con tutte le ecografie e la visita chirurgica? la prego dottore mi dica bene se posso avee i sintomi x tale malattia! grazie.

[#3]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore

dagli esami effettuati non sono state evidenziate alterazioni patologiche del tratto esplorato e di questo sono felice per lei.
A conclusione di tutto e per maggiore sicurezza, visti i sintomi riferiti (mucorrea e tenesmo) potrebbe effettuare una visita gastroenerologica per escludere patologie infiammatorie intestinali.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore

sono passati tanti giorni, ma il problema persiste! ho ancora il tenesmo cmq nn ho piu visto il muco.. dovro attendere ancora 20 gioni x la visita endoscopica! ho molta paura.
Volevo dire che 8 anni fa ho effettuato una rettosigmoidoscopia ma il dott si e' spinto fino tutto il colon discendente e nn ha trovato nulla ne polipi ne altro.. volevo poi chiedere, peche la NOTTE DORMO E NN AVVERTO NESSUN SINTOMO? E' NORMALE? possibile tutta una somatizzazione dell'ansia? faccio feci molli anche 5 6 scariche e noto che gli alimenti nn sono digeriti.

grazie x la sua pazienza.

[#5]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore
più che una visita endoscopica ribadisco che dovrebbe effettuare una visita gastroenterologica. Non è normale un alvo diarroico come il suo nè l'emissione di cibi indigeriti, ma è necessaria una visita specialistica. Prima di attribuire tutti i suoi sintomi ad una sindrome ansiosa (peraltro possibile e da non sottovalutare) vanno escluse intolleranze alimentari, colite spastica ed altre patologie infiammatorie intestinali che potrebbero manifestarsi con una sintomatologia simile a quella da lei descritta.
Non mi ringrazi per la pazienza, è un piacere, che diventerà massimoquando lei sarà riuscito a risolvere i suoi problemi.

Cordialmente
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#6] dopo  
Utente
forse ho sbagliato! cmq devo fare una rettosigmoidoscipia.. fortunatamente sono riuscito ad abbreviare il tempo! la faccio lunedi.

grazie.

[#7] dopo  
Utente
Gentile dottore

Ho effettuato la rettosigmoidoscopia con il seguente refeto: esame condotto fino alla flessura splenica, il tratto esplorato appare indenne da alterazione del lume e della mucosa; lieve congestione emorroidaria.
diagnosi: quadro endoscopico nella norma.
attualmente ho tenesmo con 2-3 scariche gionaliere.

grazie.

[#8]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore

sono contento che l'esame effettuato non abbia evidenziato alterazioni degne di nota, a maggior ragione, e per i motivi già elencati, ribadisco la necessità di una visita specialistica.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#9] dopo  
Utente
Gentili dottori, eccomi qui dopo 5 anni dal post precedente. Vi spego la mia vicenda che va avanti da 2 mesi! E ' cominciato tutto con un fastidio nella zona pelvica per qualche giorno prima di avere un forte episodio di diarrea , pensavo fosse un disturbo passeggero e attribuito forse alla prostata infiammata perche ogni tanto ho questi fastidi! Poi trascorsi 2 giorni un nuovo violento episodio di diarrea Che mi costrinse di restare al bagno tutta la notte! La mattina stremato e con l'ano irritato dalle scariche ho avuto un episodio di sanguinamento x 2 ore, praticamente emettevo muco con un po di sangue... Sono andato al pronto soccorso, fatto emocromo e un controllo con il dito dicendo che non era sangue in ampolla rettale.. Le analisi mostravano un inversione della formula lecocitale "non so se si scrive cosi" gli altri parametri nella norma. Dimesso ho continuato la vita di sempre ma non stavo bene! Non so se e stato un virus data la violenza delle scariche, poi emettevo feci molli muco e una volta finita la defecazione per 3ore avvertivo dolore dei testicoli! Passano i giorni e la situazione non cambia di tanto feci mollicce con alimenti indigeriti dolorino in zona pelvica prima di evaquare tipo colica. Il 27 di questo mese mi sono ricoverato, anno fatto tutte le analisi del sangue anche la tiroide anche PRC? Per vedere infiammazioni? VES, analisi feci, coprocoltura e parassitologo che? Insomma tutta una visita generale risultato tutto negativo nessun parametro sballato! Un RX addome (che non so cosa servisse) cmq nei limiti della norma. Adesso sono 10 giorni che vado in bagno tutte le mattine appena mi alzo ed emetto una grande quantità di feci con muco non perfettamente formate.. Tenesmo rettale e prurito. Ma la cosa che mi speventa di più e un costante dimagrimento! Da quandobe cominciato il tutto ho perso 4 kg! Mangio un pochino meno ma cmq mangio... Ho fatto anche il controllo per il sangue occulto risultato negativo! Ma devo dire che non sapendo come si facesse ho preso con la palettina una quantità di feci dall'acqua del WC e non so se possa falsae. Sono terrorizzato !! Grazie!!