Utente
Sono un ragazzo di 37 anni e dopo 10 anni circa di sofferenze ho deciso di sottoppormi a questo benedetto intervento.
Sono stato operato il 04 agosto 2010.
la prima settimana tutto ok, a parte gli appuntamenti con il bagno, ma il dolore rientrava in pochi minuti.
Il sesto o il settimo giorno le feci erano un po' piu' dure allora ho deciso di assumere psyllogell fibre.
Da quel momento e' iniziato il mio calvario ; ho iniziato ad avere spasmi anali , giorno dopo giorno piu' forti, e nonostante i tentativi di andare in bagno e lo sfintere si dilatasse non usciva assolutamente nulla.
Tutto questo e' durato 4 giorni senza dormire praticamente nulla e alla fine preso dall disperadione ho infilato un dito e seduta dopo seduta , spasmo dopo spasmo ho tolto cio' che che non usciva da solo.
Oggi 12 giorno ho solo qualche piccolo spasmo e penso che ci sia ancora qualcosa che e' rimasto dentro ma sono devastato per ripetere l' operazione manuale.
puo' essere colpa dello psyllogel?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non credo, tuttavia la presenza di feci dure non favorisce certo il decorso postoperatorio. A questo punto credo sia essenziale avere un alvo regolare ed assumere eventuali farmaci su indicazione del suo medico per controllare il sintomi. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante
poche ore fa sono riuscito a far uscire l'utimo pezzo di feci dure e gli spasmi sono completamente finiti!!!
che sollievo!
in futuro cosa mi consigliate per non ricadere in questo problema?
Vi prego rispondetemi perche in quei 4 giorni mi e' sembrato di morire.
Vi ringrazio anticipatamente
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Massimo Caporossi

32% attività
4% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
E' fondamentale mantenere un alvo regolare con feci morbide. Inoltre a distanza di 2 settimane dall'intervento è utile una visita di controllo da parte del chirurgo che l'ha operata per valutare un eventuale spasmo persistente e l'andamento del processo di guarigione delle ferite. Potrebbero essere utili pomate per ridurre lo spasmo anale, sempre dietro prescrizione medica.
Dr. MASSIMO CAPOROSSI

[#4] dopo  
Utente
Ringrazio tutti per le risposte immediate.
Ho notato che gli spasmi sono sintomi che mi indicano la defecazione, infatti una volta espletato il bisogno fisiologico questi finiscono e sto benissimo.
Qualche domanda:
Cosa significa mantenere l' alvo regolare?
Cos'e' l' alvo?
Cosa posso utilizzare per mantenere le feci morbide?
Ho gia' fatto una visita a una settimana dall' intervento e la prossima sara' a giorni.
IL mio medico sostiene che si debba formare il "cilindro fecale" slo cosi potro' avere un miglior recupero.
A parte questa difficolta' dolorosa nell' espellere le le feci non ho altri problemi.
Grazie di cuore tanti saluti.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Significa non avere feci dure o diarrea, eventualmente modificando la dieta o, se occorre, su indicazione medica,farmaci.
Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it