Utente
Buongiorno, sono un ragazzo di 25 anni affetto da circa due anni da rettocolite ulcerosa.
Ho inoltre il favismo, quindi ho seguito una terapia a base di cortisone, aziatoprina e clipper. Purtroppo nulla e' cambiato!! Circa 6 mesi fa sono stato operato di emorroidi, in quanto accusavo forti dolori all'evacuazione.
Anche sotto questo aspetto non e' cambiato niente, i dolori sono sempre gli stessi.
Ogni volta che vado in bagno, ho forti dolori anali e perianali, non riesco ad evacuare bene, con il risultato che ogni dieci minuti mi devo recare in bagno.
Da qualche mese inoltre,ho dolori anche al pene con riduzione delo sperma, ho eseguito degli esami su urine e sperma: positivo al proteus mirabilis e ureaplasma urealyticum. E' possibile che che questi germi siano la causa anche dei dolori anali?
Non riesco piu'ad avere una vita normale, cosa mi consigliate? Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Per poter esprimere un giudizio più preciso occorre conoscere alcuni elementi in più: qual'è l'estensione della colite? Quando è stata fatta l'ultima colonscopia? La diagnosi è sicura?
Non credo che le infezioni che ha citato possano essere la causa del dolore rettale mentre potrebbe essere presente una fistola perianale.
E' quindi indispensabile una attenta valutazione gastroenterologica.
Mi faccia sapere.
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente
la colite e' attiva nella zona del retto e nel sigma ( tra le due zone c'e' una parte di intestino non infiammata).L'ultima colonscopia e' stata fatta il 31/7/04. La diagnosi spero sia corretta, visto che in 18 mesi ho fatto una decina di esami endoscopici con annesse biopsie. Per quanto riguarda i dolori anali mi e' stato detto che ho un ipertono dello sfintere e da circa un mese e mezzo uso il dilatan ( 20 min ) tutte le sere ma nulla e' cambiato. Ho effettuato una ecografia endoscopica sempre nel luglio 04 e non hanno trovato ne fistole, ne ascessi, ne ragadi anali, tuttavia io non riesco ad andare di corpo. Ho effettuato una ecografia prostatica trans-rettale e la prostata e' di dimensioni normali e non c'e' nessuna anomalia. La cosa che soprattutto mi lascia perplesso e' che la mia colite ( almeno cosi' mi hanno detto) e' moderata e non ho mai avuto febbre ,perdite di peso e le mie analisi del sangue sono sempre tutte nella norma. Nonostante cio' la colite e' sempre attiva e i medici che mi curano mi stanno gia' parlando di COLECTOMIA. Cosa mi consiglia? Ci sono alternative che non mi sono state suggerite? Grazie. Saluti

[#3]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Le colonscopie sono state condotte fino al cieco? e gli esami istologici hanno sempre confermato la diagnosi? E' stato mai fatto uno studio radiologico del tenue?
Come vede i quesiti sono tanti e comunque non prenderei in considerazione un intervento chirurgico per una proctosigmoidite!
Esistono varie possibilità terapeutiche ma occorre porre una diagnosi precisa. Consulti un centro specialistico di gastroenterologia e probabilmente potrà migliorare i suoi sintomi.
Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#4] dopo  
Utente
Solo la prima colonscopia e' arrivata sino al cieco e dice: "la mucosa colica dal retto alla flessura splenica appare intensamente iperemica,friabile,con abbondanti depositi di mucopus e fibrina e isolate erosioni a colpo d'unghia. Indenne la restante mucosa colica". le biopsie hanno sempre dato lo stesso esito ( flogosi aspecifica se non ricordo male...). Lo studio radiologico non mi e' mai stato proposto. Sono in cura da quasi due anni presso l'ospedale Sacco di Milano e a parte cicli di cortisone,clipper e azatioprina non hanno mai avuto altre idee per migliorare la mia situazione. Puo' consigliarmi lei un centro specialistico a cui rivolgermi nella zona di milano o comunque in Lombardia?
La ringrazio per la cortesia. Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
L'Ospedale Sacco va benissimo. Segua le indicazioni dei suoi gastroenterologi.
Se occorre può interpellarmi.
Dott. Roberto Mangiarotti