Utente
buongiorno dottori,
mio malgrado sono qui a rivolgermi a voi in attesa di essere nuovamente visitato dal chirurgo del san camillo forlanini che mi ha operato di 2 ragadi anali cronicizzate mediante sfinterotomia e cauterizzazione.
ebbene, dopo 2 anni la ragade o le ragadi, non si richiudono oppure a fasi alterne si riaprono. non so.
quello che chiedo a voi e poi chiederò al professore è questo:
le volte in cui attuo regolarmente massaggi anali per rilassare lo sfintere noto come il primo cm +/- sia aperto , segno evidente dell intervento, ma inserendo in profondità noto che la parete anale si restringe sino a chiudersi. è normale?segno di ipertono presente?
dovrò rioperarmi oppure è sconsigliabile rioperare dove già è stato sezionato?
vorrei aiuto, più morale che altro, perchè dopo essermi deciso a operarmi ancora non vedo la fine del tunnel...
grazie a chi risponderà...
con affetto

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Attenda l'esito della visita.Consideri essenziali una manometria anorettale e una colonscopia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
grazie della risposta dottore...
il problema è che la visita sarà sicuramente a gennaio ,posti prenotati permettendo..
se riuscisse a farmi capire una serie di ipotesi plausibili su cosa potrebbe essere andato storto mi sarebbe di aiuto.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
una sfinterotomia incompleta ad esempio, ragad con normotono.....
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottor Favara, e a tutti i colleghi che leggeranno.
dopo visita mi è stato riscontrato ancora ipertono. ragade posteriore cicatrizzata, ragade anteriore cronicizzata prfonda e sanguinante. sono in lista per intervento di anoplastica e non ho capito se ulteriore sfinterotomia e dilatazione anale con palloncino.
sono abbattuto e ho paura di questo nuovo intervento e del possibile dolore post,
nella speranza che sia davvero risolutivo. sarà doloroso?
colgo l occasione per ribadire quanto sia umano il personale medico ,dottori e infermieri, del san camillo per l umanità e la comprensione.