Utente
salve,mi ritrovo almio 4 ascesso perianale,di cui 2 aperti chirurgicamente e uno spontaneamente,oramai riconosco subito i campanelli di allarme,difatti giovedi scorso cioe 11 febbraio,ho iniziato con compresse d antibiotico ciproxin da 500 (questo è l antibiotico mi è sempre stato prescritto) e per la prima volta ho iniziato ad usare l ittiolo. da un paio d giorni ho aggiuto anche ibuprofene per i dolori e foglie di cavolo schiacciato sulla parte dolente.Ovviamente nulla sn nel letto cn dolori atroci e gonfiore.ieri mi sono recata da un chirurgo qui a roma per vie traverse,pensavo che una voltavisionato il mio problema mi ricoverasse e operasse subito e invece nulla,mi ha rimandata a casa dicendomi di mettere foglie di malva sullaparte dolente,mi ha prescritto il toradol in gocce, mi ha detto di prendere una purga perche ho il continuo stimolo di andare in bagno ma ovviamente con questi dolori mi risulta impossibile e per finire m ha detto d aspettare massimo fino a lunedi perche sono in una fase pericolosa.Allora io m domando 1 come si fa a mandare a casa una personache si ritiene in una fase critica? 2 come si fa a dare una purga ad una persona con un enorme ascesso perianale da 7 giorni??? detto cio gli ho chiesto se poteva inciderlo bucarlo o fare qualunque cosa simili e lui mi disse di no,ora vi chiedo posso farlo io? l ascesso è molto esterno in confronto alle altre volte,soprattutto è morbidissimo! cioè se con un po di coraggio posso evitarmi le dolorosissime medicazioni perche no? aiutatemi non so piu dove sbattere la testa! è gonfissimo la pelle finissima e soprattutto ipersensibile,è morbido e molto esterno e allora m domando perche dopo tutto cio che ho preso e ci ho messo ancora non si apre?

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, per noi senza una visita, non è possibile valutare il trattamento del collega che l'ha visitata, ma se pensa che l'accesso possa essere drenato si rivolga al suo curante o al pronto soccorso.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio per la risposta,sono arrivata al limite di sopportazione,sto aspettando che torni mio marito da lavoro e c recheremo al pronto soccorso

[#3] dopo  
Utente
dottore é scoppiato e sta spurgando! ora cosa devo fare?

[#4]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Deve andare dal medico e farsi visitare.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza