Utente 152XXX
Salve,
vi scrivo per un consiglio su ragade a mio figlio di 9 anni. In ottobre 2015 comparsa prima macchiolina di sangue su carta igienica e in un primo momento panico totale. Visto da me diedi subito una connotazione ad una cosa esterna ed il suo pediatra diede la conferma di una piccola ragade. Cercò di far correggere subito l'alimentazione preferendo frutta e più fibre. Contestualmente un po' di pomatina unguento. da mettere con cannula mattina e sera.
Dopo qualche settimana tutto ok. A distanza di qualche mese si ripresentò in modo più irruento anche con qualche goccia di sangue e quindi in marzo 2016 lo ha visitato uno specialista in proctologia diagnosticando una brutta-brutta ragade. Oltre una visita accurata consigliò al bimbo di mangiare 3-4 prugne al mattino e di insistere molto con frutta e verdura. Contestualmente diede delle bustine per aiutare a migliorare la flora batterica intestinale, visto che il bimbo soffre di stipsi ed infine 15gg di un unguento a base di acido ialuronico e non cortisonico. Dopo questo trattamento si era quasi chiusa e per quasi 2 mesi non era fuoriuscito sangue, ma alla prima defecazione più dura si è aperta di nuovo.
Ho contattato nuovamente il proctologo per qualche un controllo e mi ha detto che può visitarlo nuovamente, ma se non risolviamo il problema della stipsi saremo sempre punto e a capo e contestualmente lui non vede di buon occhio qualche trattamento che lo aiuti a tenere le feci morbide in modo artificioso ( cioè con l'aiuto di tisane e/o prodotti lassativi puri e semplici)
Vi prego di darmi qualche ulteriore consiglio.
Grazie in anticipo.
Nicola

[#1]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
il problema della ragade anale è legato alla stipsi del bambino; pertanto, sarà fondamentale curare la stipsi. Solo in questo caso, risolverà il problema delle ragadi, visto che si formano per il passaggio di feci di consistenza dura.
Sarà fondamentale, oltre all'assunzione di acqua e di verdure, anche l'uso di lassativi o di clisteri evacuativi all'occorrenza.
Per tale motivo, Le consiglio di eseguire una valutazione specialistica per inquadrare il problema e l'iter terapeutico appropriato.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Salve Dr. Olivieri,
sia io che mia moglie abbiamo capito che la strada da seguire è quella della cura della stipsi ed anche se con fatica stiamo educando il bambino a non pretendere dolci e cibi che possono peggiorare la situazione. Alla base di tutto c'è il fatto che è di buon appetito e vede i nostri consigli come privazioni. E' stato anche da una brava nutrizionista e nonostante non lo vedesse in sovrappeso ( 9anni peso 43kg alto 1,45), ha dato comunque una dieta rigida e non siamo riusciti a proseguire, soprattutto perché vedevamo la sua sofferenza nel non poter mangiare.
Capisco che per ragioni di regolamento non può darmi un prodotto specifico da usare, ma la prego almeno di orientarmi su cosa poter utilizzare per correggere questa stipsi insistente oppure il tipo di specialista da interpellare per questo problema visto che il proctologo afferma che a questa età non vanno dati aiuti farmaceutici.
GRAZIE MILLE PER LA SUA RISPOSTA.
Compatibilmente con i suoi impegni attendo sue notizie.
Nicola

[#3]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Purtroppo una dieta rigida a questa età non è indicata e sopratutto risulta frustante per il bambino e per la famiglia, visto che non si può negare un cioccolatino, un gelato o una pizza ad un bambino (ovviamente, tutto nelle dosi giuste). Certamente, per l'alimentazione e' fondamentale l'introduzione di verdure e di frutta, assumere adeguate quantità di acqua soprattutto nei mesi caldi. Per l'uso di lassativi, che si possono tranquillamente assumere in età pediatrica, sarà necessario consultarvi con il vostro pediatra o con uno specialista che tratta la stipsi in età pediatrica.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#4] dopo  
Utente 152XXX

Grazie Dr.
purtroppo il suo pediatra è strapieno di piccoli pazienti e ci ha "snobbato" dal primo giorno dicendo che il bambino deve mettersi a dieta ferrea, ma a parte un po' di pancetta, le assicuro che per l'altezza che ha non è grasso. Questo specialista che lo sta seguendo per la ragade dice che non vanno usati lassativi. Noi oltre ad integrare frutta e verdura in ogni pasto e queste 3-4 prugne la mattina a digiuno, non sappiamo cosa fare.
Grazie comunque per i suoi utili consigli.
Nicola

[#5]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Come detto in precedenza, le ragadi sono delle lesioni che tendono a ripararsi ma ovviamente bisogna trattare la causa, ovvero la stipsi. Provi a rivolgersi ad un centro pediatrico per cercare di trattare il problema di suo figlio in maniera adeguata.
A Sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/