Utente
Buongiorno a tutti.
Innanzittutto una premessa: sono un giovane maschio di 28 anni con una storia clinica nella norma e non caratterizzata da malattie importanti.
Vivo in un villaggio rurale africano per lavoro e tornerò in Italia solo a metà agosto per un periodo di vacanza.
So benissimo che non si possono fare delle diagnosi e rispettive terapie on-line ma sono abbastanza preoccupato e non ho possibilità di rivolgermi a un dottore del quale mi possa fidare.

Lunedì ho iniziato a notare un rigonfiamento dell'ano e bruciore/fastidio sia durante la defecazione che durante la seduta.
Martedì mi sono svegliato con febbre a 38.5 fino a 39 che è durata fino a mercoledì sera e il fastidio è diventato dolore, il gonfiore è aumentato e l'ano si presenta rosso e tumefatto. In questi due giorni di febbre ho assunto oki per diminuire l'infiammazione nelle dosi raccomandate e trovavo sollievo sia nel dolore che nella diminuzione della febbre fino alla dose successiva.
Oggi, giovedì, mi sono svegliato senza febbre e il dolore è diminuito ma comunque presente e debilitante. Quando sono andato in bagno sentendo il bisogno di defecare in realtà ho espulso muco e pus giallo rosino, abbastanza maleodorante. Ad un'analisi più attenta appena all'interno dell'ano, in prossimità del gonfiore, noto una piccola ulcera che immagino sia la fonte del pus e del dolore.
Come dicevo non ho possibilità di farmi vedere da un medico e ho bisogno di tenere sotto controllo la situazione fino al mio rientro in Italia. Il dolore persiste e non vorrei avere una recidiva di febbre oltre ad un peggioramento della situazione.
Come posso comportarmi?
Ho a disposizione:
_Fitostimoline pomata
_GentalinBeta pomata
_Betadine pomata
_Euclorina
_Amoxicillina
_Tachipirina

Non ho più a disposizione Oki o altri antiinfiammatori.
Ringrazio chiunque mi darà una risposta nonostante la difficoltà e la non correttezza di fare una diagnosi a distanza.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe trattarsi di un piccolo ascesso che si e' drenato e da cui e' nata una fistola. Nel frattempo puo' tenere pulito con bagni con acqua e sale, assumere al bisogno la tachipirina e se ha febbre l' antibiotico per alcuni giorni. Al ritorno in italia, poi controllo proctologico. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta.
Ho trovato anche :
_streptosil pomata
_impetex pomata
Possono servire?
Grazie e buon lavoro

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non credo
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it