Utente 475XXX
Salve,
grazie per il vostro servizio. Sono molto preoccupata per i sintomi che avverto da qualche mese. Ho 37 anni e oggi ho fatto una visita al gastroenterologo che in realtà non mi ha rassicurata per niente.
A settembre 2018 vado al pronto soccorso per dolori addominali localizzati soprattutto sulla parte destra. Inizialmente dalle analisi si evincva un aumento dei globuli bianchi per i cui i medici avevano pensato ad una colica appendicolare, perciò mi hanno tenuta tutta la notte e ricontrollata la mattina successiva: il risultato globuli bianchi rientrati, eco addome nella norma e raggi all'addome nella norma.
Però il dolore al lato destro si ripresenta più volte perciò vado dal dottore che mi dice può trattarsi di colon irritabile. Prendo delle pasticche per 15 giorni e mi passa.
Ora, ho avuto una gastrite molto forte e oltre al ps sono stata da uno specialisti a cui ho parlato anche dei problemi al colon.
I miei sintomi sono questi:
-dolore localizzato principalmente lato destro
- presenza di muco (qualche volta ma raramente di poco sangue sulla carta igienica) nelle feci
-aria alla pancia
-dolore all'anca destra che a volte si estende anche alla gamba.
Lui mi ha dato una cura a base naturale per il colon e mi ha detto di rivederci tra 40 giorni per valutare un eventuale colonscopia.
Ha fatto una visita all'ano e non ha trovato emorroidi o altro.
Mi chiedo può essere davvero colon irritabile oppure qualcosa di più grave come colite ulcerosa?
Spero di trovare una risposta in voi.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da come descrive non è possibile fare una diagnosi, sempre difficile via web. Dovrebbe approfondire con, almeno, una ecografia delle anse intestinali e la titolazione della calprotectina.




Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Grazie per la risposta.
Vorrei chiedere se ci fosse stato un brutto male con le analisi del sangue, l’eco addome completo e i raggi all’addome si sarebbe visto qualcosa?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, niente brutto male.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 475XXX

Salve, eccomi di nuovo.
Purtroppo i dolori alla parte destra del colon, all'inguine, all'addome superiore non passano.
Ci sono quasi tutti i giorni e si accentuano con l'ovulazione.
Ieri sono tornata nuovamente dal gastroenterologo, che mi ha palpato l'addome, descrivendolo come trattabile.
Mentre lo toccava mi ha chiesto se avevo i risultati delle analisi per la celiachia, non era un domanda di "curiosità", ma la sua espressione è stata sospettosa.
Perciò vi chiedo se con la palpazione si può anche solo pensare a questa malattia?
Inoltre mi ha visitato l'ano, a causa di piccoli sanguinamenti rosso vivo (mi è successo circa quattro volte), ma non ho ragadi e nemmeno emorroidi.
Mi ha detto che devo fare ricerca del sangue occulto, ma se il sangue io l'ho visto a cosa serve? Non sarebbe meglio una colon?
Comunque martedì ho una gastroscopia poiché il mal di stomaco va e viene (non so se sono legati all'ansia)
Ho i dolori citati sopra, mal di stomaco, un pochino di nausea. Le feci sono quasi sempre formate, mai diarrea.
Cosa potrebbe essere secondo voi?
Celiachia? (Si possono avere sintomi non tutti i giorni con questa malattia?)
Colon irritabile?
Oppure qualcosa di più preoccupante?
Grazie infinite.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Servirebbe una vista Gastroenterologica prima di procedere ad accertamenti invasivi. Un mal di stomaco o addominale potrebbero essere legati a del meteorismo intestinale (intolleranze, disbiosi ?)
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 475XXX

Grazie per la sua risposta,
ho fatto due visite dal gastroenterologo, l'ultima venerdì pomeriggio.
Lui crede sia il caso di fare la gastroscopia, tanto che ho appuntamento martedì alle 15:00.
In base ai miei consulti lei riesce a farsi un'idea?
Un percorso da seguire?
Grazie mille

[#7] dopo  
Utente 475XXX

Le riepilogo gli esami fatti
-eco addome
-radiografia addome
-analisi del sangue
-celiachia (ancora aspetto i risultati)
In base a questi me ne consiglia altri oppure mi consiglia direttamente la gastroscopia?
Lo specialista mi ha palpato l'addome, dice che è trattabile, ma il risentimento al lato destro c'è, perché mi fa male.
Oggi per esempio non ho dolori, capitano i giorni che non li ho.
Cosa devo fare secondo lei?
La gastroscopia mi mette un pochino di paura, ho letto cose su internet che era meglio che non leggevo.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come ho già detto non escluderei un problema d'intolleranze e/o disbiosi intestinale
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 475XXX

Salve dottore,
Ho fatto la gastroscopia e il risultato è stato una piccola ernia iatale e leggera gastrite.
Sto facendo una cura per sei settimane con protettore gastrico, fermento e antiacido.
Ora, per il problema di sporadici feci con sangue cosa mi consiglia?
Direttamente colonscopia oppure c’e qualche esame meno invasivo?
Il dottore dice che il sangue occulto è inutile perché effettivamente è visibile.
Il giorno in cui ho notato il sanguinamento mi sono fatta visitare e il medico di base ga affermato di aver sentito una piccola emorroide interna, ma dopo due giorni mi ha visistata il Gastroenteorologo e non ha sentito nulla.
Può rientrare l’emorroide?
Cosa mi consiglia?
Grazie Mille

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'emorroide può rientrare e in caso di sanguinamento recidivo può essere utile una visita proctologica.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 475XXX

La ringrazio infinitamente.
Il 27 agosto avrò la visita dal proctologo.
La terrò informata.
Grazie ancora

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene, a risentirci.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente 475XXX

Salve dottore,
Sono di nuovo qui a disturbarla. Vorrei farle una domanda sulla sindrome del colon irritabile.
È possibile che causi dolore tutti i giorni?
Grazie mille

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È possibile, sono gli spasmi viscerali.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it