Utente 560XXX
Ad Ottobre dello scorso anno mi hanno riscontrato una malattia cronica intestinale. Non sono ancora certi però se parliamo di Crohn o di Rettocolite Ulcerosa. Ho iniziato la cura di Asacol uno la mattina e uno la sera, cortisone e poi clisteri.
Qualsiasi cura ha funzionato per poco tempo. Mi hanno aumentato il cortisone, poi diminuito nuovamente e infine siamo passati alla cura biologica (al momento ho fatto 3 infusioni) e raddoppiato l'asacol.
La domanda è: ad oggi la situazione non migliorata gran che, cioè ogni mattina vado al bagno 2 / 3 volte a distanza di poco tempo e poi durante la giornata mediamente altre due volte. Le feci non sono sempre normali, ma non c'è sangue. E' possibile che anche questa cura non stia facendo effetto? Oppure ci vuole piu tempo?
Come ultima cosa vorrei dire che spesso mi sta capitando di trovare le pillole intere dell'asacol nelle feci. Mi ha detto un gastrenterologo che è normale perchè non sempre si aprono. Secondo me non mi stanno facendo effetto se le trovo nelle feci. Può esserci qualche altro problema.
Spero in una vostra risposta e grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se le compresse non si aprono, ovviamente, non fanno effetto.
In questi casi si prova una formulazione diversa della mesalazina.
Altro a distanza non si può dire non avendo alcuna informazione clinica.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia