Perdite dopo operazione a fistola perianale

Dottori buonasera, nel mese di maggio 2018 è iniziata la mia tortura con un grosso ascesso nella zona anale. Dopo l'intervento con taglio e spurgo mi è stata diagnosticata una fistola perianale. Eseguito su di questa l'intervento con setone il risultato è stato un insuccesso. A distanza di tre mesi è stato cambiato ospedale e ripetuto l'intervento sempre con setone (fascio di elastici introdotti nel tramite e legati dall'esterno, quindi periodicamente messi in tiro).
Purtroppo anche questo tentativo non è andato a buon fine perché è vero che il dolore è passato ma la perdita puzzolente di muco/sangue/ecc. è rimasta.
Ora un altro Proctologo mi suggerisce di intervenire ancora, però la paura è tanta e venendo alla domanda, cosa può succedere se evito questo nuovo strazio e mi tengo la perdita?
Grazie della risposta.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
In linea di massima se il fastidio non è eccessivo si puo' convivere con la fistola.Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test