Utente 402XXX
Salve, sono un uomo di 36 anni e sono, improvvisamente, diventato stitico da 6 mesi a questa parte.

Non ho mai avuto problemi di stitichezza, se non occasionalmente per "normali" stipsi cosiddette "da viaggio.
" Proprio nell'ultimo viaggio fatto ho arrecato al mio corpo un importante sbalzo dei bioritmi (non ho dormito per due giorni o quasi), svolgendo anche un'intensa attività fisica.
Chiaramente, durante il weekend, si è presentata la solita stipsi "da cambio di abitudini", quello che non mi potevo immaginare è che, questa volta, non mi è più passata.


Ora: va detto che, due anni fa, mi è spuntata una fistola perianale, che ho curato con una pomata all'ittiolo.
La fistola si è poi ridimensionata e l'infezione è svanita.
In ogni caso non mi ha mai portato problemi di stitichezza né di qualsiasi altro tipo, sono sempre andato in bagno come sempre.


La domanda è: È possibile che, una stipsi occasionale si sia trasformata in cronica proprio perché ho avuto due anni fa questo ascesso?
La fistola, poco dopo la cura, si è poi rimpicciolita e "insecchita", ma per quanto sia "fuori uso", per così dire, dei batteri nocivi, probabilmente, girano sempre e comunque, no?
Per cui, è possibile che sono diventato stitico cronico per una concausa di fattori?
E che la stipsi occasionale sia tramutata in permanente perché, in qualche modo, il mio retto o intestino era già "malato"?


Ps: la fistola è sorta da quando ho iniziato una più o meno intensa attività ciclistica.

[#1]  
Dr. Vincenzo Fazio

20% attività
12% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buona sera
Credo sia necessario eseguire una colonscopia
Grazie
Dr. vincenzo fazio