Utente 145XXX
gentili dottori, con questa domanda spero di essere di aiuto anche alle altre persone che come a me hanno il pallino fisso dell'abbronzatura, soprattutto ora che l'estate si avvicina. Mi sono stati dati alcuni suggerimenti e vorrei che mi deste delle delucidazioni ad ognuno di essi: 1)Mi è stato consigliato di assumere le compresse di carotene per favorire l'abbronzatura... funzionano davvero? hanno controindicazioni? Me le consigliate? 2)Di farmi minimo due lampade prima di prendere il sole, per evitare l'abbronzatura a chiazze e per evitare di spellarmi... è vero? dato che sarebbe la prima volta che mi faccio una lampada, quali sono le precauzioni che devo adottare (crema solare, doposole, ecc.) 3)Io ho una pelle molto chiara e mi è stato consigliato di cominciare con una crema solare protezione 15 per una settimana, per poi diminuire pian piano, fino a passare al superabbronzante. Voi cosa mi consigliate? Quali sono per voi i gradi di protezione che devo usare e per quanto tempo devo usare l'uno prima di passare all'altro? Grazie anticipatamente per le vostre risposte e perdonatemi per la quantita interminabile di domande che vi ho posto. Cordiali saluti a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
in linea generale, ma MOLTO GENERALE, I CONSIGLI che le hannop dato non sono del tutto peregrini.
Rispondiamo con ordine:
1 Si, è vero, aiutano anche ad evitare gli eritemi solari, usando chiaramente dosaggi adatti e sotto supervisione dermatologica: mai il faida te in questi casi
2. I raggi UV nel periodo precedente potrebbero essere utili, ma non quelli che si fanno nei centri estetici bensì quelli che si fanno presso gli ospedali, iniziando da dosi molto basse per poi salire. Ma questo consiglio vale per gli individui con iperreattività alla luce solare.
3. Il discorso sui fatori di protezione è vero, ma il 15 è un fattore non considerabile da un dermatologo, forse da un'estetista. Si parte da un 40 iniziale per poi terminare ad un 30FP (è il mio consiglio alle pazienti)Forse, ma forse, l'abbronzatura sarà un pò meno intensa ma molto più omogenea e più duratura.

Sperando di essere stato esauriente, le faccio i miei saluti

Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 145XXX

grazie mille per i suoi chiarimenti esaustivi, ma avrei ancora un po' domande da porle; dato che non ho mai sentito parlare dei raggi UV che si fanno negli ospedali, volevo chiederle: che differenza c'è tra queste lampade e quelle dei centri estetici? abbronzano ugualmente? hanno un costo? ci vuole l' impegnativa del medico generico? si possono fare in tutti gli ospedali o solo in alcune cliniche dermatologiche? ah! un ultima domanda: cosa intender con "iperreattività alla luce solare"? La ringrazio anticipatamente per la sua pazienza e disponibilità. Arrivederci