La causa - anche se non sempre è conseguenza

Gentili dottori,
mi è stata diagnosticato ultimamente dopo opportuna visita dermatologica un dermografismo. Ho letto che per identificare quale sia la causa – anche se non sempre è conseguenza di un’altra malattia - è opportuno sottoporsi ad alcuni esami del sangue quali l’Ematocrito e i dosaggi ormonali, oltreché la radiografia del torace e quella dell’addome. Volevo sapere cosa si dovrebbe riscontrare - come causa del dermografismo – con le radiografie suddette.
Ci sono poi altri esami consigliati?
Grazie.
[#1]
Dr.ssa Serena Mazzieri Dermatologo, Medico estetico 537 20
Gentile utente, il dermografismo è un segno fisico comune presente nel 10-20% della popolazione, non è considerato una malattia di per sè, si descrive un dermografisco rosso, urticato e bianco, ciascuno grossolanamente ascrivibile a determinate patologie.
Ma in molti casi può essere l'unico segno senza essere accompagnato da sintomi.

Quindi è imporante sapere che tipo di dermografismo le è stato riscontrato e se è associato a sintomatologia o ad altre manifestazioni cutanee perchè in questo modo potrà eseguire indagini mirate in caso contrario rischia di sottoporsi ad indagini inutili ai fini diagnostici.
Le consiglio pertanto di affidarsi al suo dermatologo per eventuali approfondimenti.

Cordiali saluti

Dott.ssa Serena Mazzieri

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori,
per quanto riguarda il tipo di dermografismo il dermatologo non ha specificato il "tipo", ha passato una punta arrotondata sulla mia schiena e dopo due minuti è venuta fuori una striscia rossa non rialzata, e cmq sono le stesse strisce che noto sulla pancia dopo che sono stata seduta un po' ingobbita per intenderci.
Le altre malattie della mia pelle sono Dermatite Seborroica con componente rosacea che praticamente ho "piazzate" sul mio viso da un anno cioè da quando mi è spuntato un eczema di tipo seborroico a croste gialle con punte di impetigine che hanno interessato praticamente lo sterno, il collo e tutto il viso lasciando esclusi il contorno occhi, il naso e il contorno bocca. Ad un anno di distanza non ho più formazioni di croste ma il mio viso è rimasto rosso negli stessi punti dove si erano formate le croste; le guance e la fronte continuano a pizzicarmi in ogni momento della giornata (certo con meno intensità rispetto ai primi mesi dall'eczema), se sto al sole il rossore peggiora, inoltre ho una congiuntivite cronica praticamente da un anno.
Quando sono andata in H ai tempi dell'eczema mi hanno fatto tutti gli esami riguardanti il sistema connettivo ANA ENA + citoplasmatici C3 C4 Hbs Ag VES sono risultati tutti nella norma e anche le altre analisi del sangue di routine vanno bene.
Le uniche cose che mi sono state riscontrate ultimamente sono:
- una tiroidite di hashimoto (con funzione tiroide conservata e comunque con gli altri valori della tiroide nella norma)
- una riattivazione da EBV.
Domanda: l'eczema e tutto quello che mi trascino fino ad oggi può essere legato alla Tiroidite o alla riattivazione da EBV?

Un'altra cosa rilevata in Ospedale un anno fa dopo aver applicato i patch sulla schiena è stata l'allergia al Nikel (con 3 +) PERO' io NON ho mai avuto problemi con bigiotteria di ogni tipo (e ne porto abbastanza) né sulle dita, né sui lobi, né sui polsi... perciò Vi pongo un'altra domanda: è possibile che io sia allergica al Nikel solo dal punto di vista alimentare?

Grazie per la pazienza.
Cordiali saluti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio